menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La ford Focus di via Napoli avvolta dalle fiamme

La ford Focus di via Napoli avvolta dalle fiamme

Due incendi notturni in meno di un'ora: quattro auto a fuoco nel centro cittadino

I pompieri hanno fatto appena in tempo a spegnere un incendio che subito si sono dovuti spostare a 400 metri di distanza per domarne un altro. Quattro auto, di cui tre dello stesso nucleo famigliare, sono andate a fuoco la scorsa notte per le vie di Carovigno. E’ iniziato tutto intorno alle ore 1,44, in via Napoli

CAROVIGNO – I pompieri hanno fatto appena in tempo a spegnere un incendio che subito si sono dovuti spostare a 400 metri di distanza per domarne un altro. Quattro auto, di cui tre dello stesso nucleo famigliare, sono andate a fuoco la scorsa notte per le vie di Carovigno. E’ iniziato tutto intorno alle ore 1,44, in via Napoli. Qui si trovava parcheggiata la Ford Focus di una persona del posto.

Al momento dell’arrivo dei vigili del fuoco, l’auto era ridotta a una palla di fuoco. Nel giro di pochi metri c’erano altri veicoli in sosta. Fra i residenti si sono vissuti attimi di grande concitazione. Il pericolo che la situazione potesse degenerare era concreto. Ma i pompieri sono riusciti a circoscrivere il rogo alla Focus, uscita praticamente distrutta dal rogo.

Mentre i  vigili del fuoco e una pattuglia di carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni si trovavano ancora lì per i rilievi del caso, giungeIncendio auto a Carovigno-2 un’altra segnalazione attraverso il 115: “Presto venite in via Copernico, tre auto stanno bruciando”. Fra via Copernico e via Napoli i sono circa 400 metri di distanza. I pompieri li hanno percorsi in un baleno.

Partito da una Mini Cooper intestata alla madre, l’incendio aveva già investito una Fiat Punto e una Opel Corsa utilizzate dai figli. La prima auto è stata devastata dalla combustione. Le altre due hanno riportato danni solo sulla parte posteriore. Anche qui si sono vissuti momenti di paura fra gli abitandi del posto, visto che le fiamme hanno interessato la facciata della abitazioni limitrofe.

In entrambi i casi, non sono tate rinvenute tracce di dolo. Appare inverosimile, però, che sia stato solo uno scherzo del destino a far sviluppare due incendi in due punti diversi della città, nel giro di pochi minuti l’uno dall’altro.

I proprietari delle auto coinvolte, da quanto appreso, sono comuni cittadini che non rivestono ruoli nella sfera pubblica. I carabinieri stanno indagando per accertare un eventuale collegamento fra i due episodi. Le telecamere presenti in zona potrebbero tornare utili. 

Incendio auto repertorio-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento