rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Ostuni

Tentano di estorcere 8mila euro, ma l'imprenditore li denuncia: due arresti

Arrestati due ostunesi che con minacce e intimidazioni si sono rivolti a un imprenditore del posto. La vittima ha subito sporto denuncia. Dopo 20 giorni emessa l'ordinanza di custodia cautelare

OSTUNI – Grazie alla denuncia sporta dalla vittima, sono state arrestate due persone che tramite minacce e intimidazioni avrebbero tentato di estorcere una somma di denaro pari a 8mila euro.

Si tratta del 34enne Francesco Cirasino e del 24enne Carlo Polignino, entrambi di Ostuni. I due sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare (il primo in carcere, il secondo presso la propria abitazione in regime di domiciliari) emessa dal gip del tribunale di Brindisi appena 20 giorni dopo la denuncia sporta dalla vittima. Le indagini sono state condotte dai poliziotti del commissariato di Ostuni. 

I due, oltre a rivolgere delle minacce telefoniche del malcapitato, si sarebbero anche recati presso l’azienda dello stesso, creando un clima di forte apprensione fra i dipendenti. Ma l’imprenditore ha trovato il coraggio di andare in commissariato per denunciare tali condotte.  I poliziotti per giorni hanno monitorato gli indagati, ricorrendo anche a classiche metodologie investigative.

Una volta chiuso il cerchio, la Procura ha chiesto la misura cautelare. Cirasino, oltre al reato di tentata estorsione, dovrà rispondere anche delle violazioni al regime della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune ostunese cui era già sottoposto al momento della realizzazione della tentata estorsione aggravata.

Il giudice ha ravvisato il pericolo di reiterazione del reato, stanti le “ concrete modalità di commissione del delitto di tentata estorsione aggravata, posto in essere con assoluta disinvoltura, alla presenza di molteplici persone ed in maniera davvero teatrale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di estorcere 8mila euro, ma l'imprenditore li denuncia: due arresti

BrindisiReport è in caricamento