Cronaca

Aggressione e furto: due nigeriane arrestate, due rumene denunciate

Quattro cittadine straniere sono finite al centro di due casi di cronaca avvenuti a Latiano e Tuturano, con un bilancio finale a loro carico di due arresti e due denunce a piede libero (a Tuturano comunque è stato arrestato anche un uomo italiano)

Quattro cittadine straniere sono finite al centro di due casi di cronaca avvenuti a Latiano e Tuturano, con un bilancio finale a loro carico di due arresti e due denunce a piede libero (a Tuturano comunque è stato arrestato anche un uomo italiano). Per l’arresto di Latiano il reato ipotizzato a carico di due sorelle, Richard e Omoregie Blessing, di 26 e 22 anni, è quello di tentata rapina e tentata estorsione ai danni di una persona che aveva sporto denuncia rivolgendosi ai carabinieri della stazione locale.

Secondo l’autore della denuncia, le due nigeriane dopo aver ottenuto un passaggio a bordo della sua auto, lo avrebbero obbligato a fermarsi, poi lo avrebbero aggredito impossessandosi delle chiavi della vettura, chiedendo una somma di denaro per restituirle. L’azione però non andava a frutto. Il proprietario dell’auto si è quindi ricolto alla stazione locale dell’Arma descrivendo le due donne, che sono state rintracciate ed arrestate. Sarà il gip ad ascoltare la versione dei fatti delle sorelle africane finite in cella, nel corso dell’udienza di convalida.

A Tuturano coinvolte invece due rumene, una delle quali minorenne. Avevano accompagnato in una coltivazione di ortaggi il 52enne  Giuseppe Perrone di Squinzano. Perone non era il proprietario del campo, ma stava invece rubando a man bassa  quando è stato sorpreso. In quel momento aveva già prelevato oltre mezzo quintale di ortaggi. Le due rumene, alla vista dei carabinieri della stazione di Tuturano, si sono date alla fuga sperando di far perdere le proprie tracce ai militari, ma sono state identificate e denunciate per complicità nel furto. Perrone invece è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione e furto: due nigeriane arrestate, due rumene denunciate

BrindisiReport è in caricamento