rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Durante la rapina la gioielliera si sente male: presi in due in meno di 48 ore

E’ durata meno di 48 ore la fuga dei due rapinatori della gioielleria “Oro Idea”, avvenuta a Lecce giovedì pomeriggio, in pieno centro. La coppia di malviventi è stata sottoposta a fermo dagli investigatori della Squadra mobile di Brindisi

LECCE – E’ durata meno di 48 ore la fuga dei due rapinatori della gioielleria “Oro Idea”, avvenuta a Lecce giovedì pomeriggio, in pieno centro. La coppia di malviventi è stata sottoposta a fermo dagli investigatori della Squadra mobile di Brindisi in mattinata e tratta in arresto: si tratta di due individui già noti alle forze dell'ordine. L’accento brindisino, del resto, era uno dei primi indizi forniti dai testimoni agli inquirenti, negli istanti successivi al colpo.

Ma non è tutto. Non soltanto la vettura, una Fiat Punto di colore grigio, è stata immortalata dalle videocamere e notata dai presenti, ma persino i volti dei rapinatori sono stati ben visibili sin dai primi istanti: hanno infatti agito a volto scoperto. Tanto che gli stessi proprietari della rivendita, colpita in più occasioni da ladri e rapinatori, hanno divulgato i fotogrammi che ritraggono i malviventi armati di una pistola. Proprio a causa di quell’arma, peraltro, la titolare ha accusato un malore.

Al momento si sa solo che si tratta di provvedimenti di fermo di polizia giudiziaria, che dovranno essere convalidati dal magistrato competente di Lecce. Le identificazioni sono state effettuate sulla base di indagini congiunte tra le Squadre mobili di Lecce e Brindisi, e sono stati alla fine i poliziotti brindisini a eseguire i fermi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Durante la rapina la gioielliera si sente male: presi in due in meno di 48 ore

BrindisiReport è in caricamento