menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E a Villa Castelli arriva il vigile di quartiere

Un vigile di quartiere per una maggiore garanzia della vivibilità e del rispetto della legalità anche nelle aree più periferiche di Villa Castelli. E’ quanto deliberato dalla giunta comunale guidata dal sindaco Vitantonio Caliandro

VILLA CASTELLI - Un vigile di quartiere per una maggiore garanzia della vivibilità e del rispetto della legalità anche nelle aree più periferiche di Villa Castelli. E’ quanto deliberato dalla giunta comunale guidata dal sindaco Vitantonio Caliandro per far fronte ad un’esigenza sempre più avvertita dagli abitanti delle frazioni. In particolare, il vigile di quartiere dovrebbe infatti monitorare le contrade di San Barbato-Eredità e di Montescotano-Renna. La prima proprio a ridosso dell’abitato di Grottaglie e la seconda ricadente nella parte nord-est del territorio comunale.

Il provvedimento prevede l’ingresso di una nuova unità all’interno del Corpo di Polizia Municipale, per scorrimento all’interno della graduatoria già esistente. L’Amministrazione comunale intende così “istituire la figura del vigile di quartiere, quale figura professionale tra la gente e vicina alle persone, che possa soddisfare nell’immediatezza le richieste anche spicciole dei cittadini, i quali hanno sempre più la necessità di un contatto diretto con la politica locale ed acquisire la fiducia nell’operatore, nel momento in cui, con professionalità, si mette a disposizione delle persone per il soddisfacimento dei loro bisogni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: superata quota 6mila decessi, contagi in aumento

  • Sport

    Happy Casa a corto di energie: Sassari passa al PalaPentassuglia

  • Politica

    Piano urbanistico generale, cubature da rivedere al ribasso

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento