rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Eccesso di velocità, multato condominio

ROVERETO - Non sempre l'informatica è di aiuto, e un controllino umano ci vuole sempre. I risultati di certi errori per fortuna fanno solo sorridere, come nel caso di due multe per eccesso di velocità rilevate da autovelox in territorio di Bari, non pagate e perciò girate poi dagli uffici preposti a Equitalia per l'incasso. E le Poste hanno fatto viaggiare le temute raccomandate in busta verde, contenti le cartelle con l'importo dovuto, sino a Rovereto, nota cittadina in provincia di Trento dove si trova la Campana dei Caduti di tutte le guerre, fusa con il bronzo dei cannoni delle nazioni coinvolte nalla prima guerra mondiale (cento rintocchi ogni sera).

ROVERETO - Non sempre l'informatica è di aiuto, e un controllino umano ci vuole sempre. I risultati di certi errori per fortuna fanno solo sorridere, come nel caso di due multe per eccesso di velocità rilevate da autovelox in territorio di Bari, non pagate e perciò girate poi dagli uffici preposti a Equitalia per l'incasso. E le Poste hanno fatto viaggiare le temute raccomandate in busta verde, contenti le cartelle con l'importo dovuto, sino a Rovereto, nota cittadina in provincia di Trento dove si trova la Campana dei Caduti di tutte le guerre, fusa con il bronzo dei cannoni delle nazioni coinvolte nalla prima guerra mondiale (cento rintocchi ogni sera).

Ma non sono state le Poste a sbagliare. L'indirizzo era giusto, ma il soggetto fisico destinatario dell'ingiunzione a pagare ben 866 euro era - se così si può definire una struttura in mattoni di vari piani - un palazzo condominiale al civico 20 di via Segantini. In verità, il destinatario un nome ce l'ha: Condominio Capri. Ma ora si attende una rapida soluzione dell'inghippo informatico. E l'autore dell'infrazione? La sua identità è rimasta in qualchje piega della memoria delle banche dati? Chissà.

Il quotidiano regionale L'Adige è la testata che ha diffuso questa notizia oggi, ricordando però che la zona di Rovereto non è affatto nuova al fenomeno delle costruzionii che superano i limiti di velocità: per ora il record è quello di una piccola chiesa alpina della Vallarsa, che si è beccata - sempre via raccomandata Equitalia - una supermulta da 1500 euro. Chissà se guidava il parroco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccesso di velocità, multato condominio

BrindisiReport è in caricamento