menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecologica Pugliese replica al Cobas: "Solo un giorno di ritardo sugli stipendi"

Riceviamo e pubblichiamo una nota della ditta Ecologica Pugliese che giunge in risposta a un comunicato diramato ieri dal sindacato Cobas, a firma del segretario Cosimo Esposito.

Riceviamo e pubblichiamo una nota della ditta Ecologica Pugliese che giunge in risposta a un comunicato diramato ieri dal sindacato Cobas, a firma del segretario Cosimo Esposito. 

I bonifici per la corresponsione degli stipendi della mensilità di ottobre sono stati eseguiti lunedì 16 novembre, dunque un solo giorno oltre il termine del 15, all’uopo previsto, che nel mese di novembre cade peraltro in un giorno festivo; ci risulta che ad oggi tutti i dipendenti abbiano potuto visualizzare l’accredito dello stipendio sul proprio conto corrente.

Si evidenzia che, in passato lievissimi sono stati i ritardi per la corresponsione delle retribuzioni: si è trattato di qualche giorno al massimo, a differenza di quanto dedotto nell’articolo sopra richiamato.

Si legge, inoltre, dei disagi subiti dai dipendenti a causa della mancanza di acqua presso il cantiere. Ebbene, il problema della mancanza di acqua è dipeso dall’effettuazione di lavori di manutenzione della rete idrica. Tali lavori hanno interessato l’intera zona industriale. Pertanto, la sospensione della fornitura dell’acqua non è imputabile in alcun modo alla Ecologica Pugliese srl la quale, per altro, si era già attivata per cercare soluzioni alternative nel precipuo intento di tutelare i propri dipendenti.

Infatti, con l’ausilio dei vigili del fuoco, si era adoperata per il recupero di cisterne di acqua per lo svolgimento dei servizi essenziali, ma, proprio quando il problema era stato risolto, la fornitura di acqua era stata riattivata nell’intera zona industriale.

Circa la dotazione del vestiario invernale, la Ecologica Pugliese precisa che lo stesso è stato da tempo regolarmente ordinato ed è di imminente consegna; il materiale di consumo, invece, viene regolarmente fornito: guanti, mascherine, scope ecc., vengono infatti acquistati in misura di gran lunga superiore al fabbisogno mediamente prevedibile, stante l’anomalia registrata nella custodia di alcuni specifici beni da parte di dipendenti che li hanno in consegna.
 
Quanto alla zona spogliatoi ed in modo specifico alla zona docce, si evidenzia che quest’ultime sono state riparate nell’interesse dei dipendenti ma, purtroppo, sono state nuovamente danneggiate nell’arco di una settimana.

Con l’occasione, si comunica a tutti i cittadini che i kit per la raccolta differenziata sono disponibili presso la nostra sede di via Ferraris n. 13 in Brindisi. Per qualsiasi informazione o per avere ulteriori chiarimenti è possibile contattare il numero verde 800194308.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento