menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecstasy e ketamina per la movida ferragostana: arrestati due giovani

Si stavano dirigendo verso le discoteche del litorale ostunese con diverse dosi di ecstasy e ketamina, ma i poliziotti del locale commissariato li hanno fermati prima che giungessero a destinazione

OSTUNI – Si stavano dirigendo verso le discoteche del litorale ostunese con diverse dosi di ecstasy e ketamina, ma i poliziotti del locale commissariato li hanno fermati prima che giungessero a destinazione. La notte di Ferragosto (fra domenica 14 e lunedì 15 agosto) si è conclusa con un arresto per gli ostunesi Gennaro Zizza, 27 anni, e Piero Semeraro, 26 anni.

Uno dei due lavora presso un bar della Città Bianca. Gli agenti da tempo lo tenevano d’occhio, convinti del fatto che una volta finito di lavorare al bar, arrotondasse lo stipendio coltivando affari Piero Semeraro-2illeciti nei luoghi della movida. Per questo sono stati predisposti dei servizi di osservazione all’esterno dell’attività commerciale. I poliziotti si sono appostati nei pressi del bar anche la sera del 14 agosto. Inconsapevole di essere monitorato dalle forze dell’ordine, il giovane entrava e usciva dal bar sempre al telefono, interloquendo con delle persone che giungevano sul posto in auto, per poi andarsene subito dopo (A destra, Piero Semeraro).

Dunque dopo aver notato che il sospettato era salito a bordo di una utilitaria condotta da un altro individuo, i poliziotti, utilizzando diverse auto civetta, hanno iniziato il servizio di pedinamento. Dopo alcuni spostamenti, i due si sono fermati in un punto in cui il barista è sceso dalla macchina, facendovi rientro dopo 20 minuti, a passo svelto. I poliziotti non li hanno persi di vista neanche per un istante e quando si sono resi conto che i due erano diretti verso la fascia costiera, hanno intimato l’alt al conducente. Alla vista delle forze dell’ordine, i giovani hanno dato segni di nervosismo.

Gennaro Zizza-2Per questo entrambi sono stati condotti in commissariato, dove sono stati sottoposti a un accurato controllo. Ebbene nel corso di una perquisizione personale, Semeraro è stato sorpreso con diverse dosi di droga nascoste nella biancheria intima. In particolare sono stati rinvenuti 10 birilli di sostanza stupefacente, fra ecstasy e ketamina, per un totale di 6 grammi.

Non solo. Semeraro era in possesso anche di 720 euro in banconote da 50, 20 e 5, ritenute provento di spaccio. Il cellulare di Semeraro è stato sottoposto a sequestro penale. Nulla di illecito invece è stata trovata addosso a Zizza (foto a sinistra), che ha confermato ai poliziotti che la meta del loro viaggio erano le discoteche situate fra Rosa Marina e località Pilone. Di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi Raffaele Casto, dunque, Semeraro è stato condotto in carcere, mentre Zizza è stato accompagnato presso la sua abitazione, in regime di arresti domiciliari.

Ma i controlli antidroga effettuati la notte di Ferragosto dal commissariato non si sono esauriti con questo arresto. Nelle aree di parcheggio adiacenti ai locali notturni, infatti, sono state individuate quattro persone in possesso di modesti quantitativi (in tutto quattro grammi) di cocaina e hascisc. Tutti e quattro sono stati segnalati al prefetto come assuntori di droga. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento