rotate-mobile
Cronaca

Edilizia scolastica e trasporti: il presidente Bruno incontra gli studenti

Edilizia scolastica, trasporti pubblico, ma anche tanto altro. Questi gli argomenti approfonditi ieri pomeriggio (21 ottobre) nel corso di un incontro svoltosi in Provincia tra il neo presidente Maurizio Bruno e una delegazione di studenti delle scuole secondarie superiori del territorio

BRINDISI - Edilizia scolastica, trasporto pubblico, ma anche tanto altro. Questi gli argomenti approfonditi ieri pomeriggio (21 ottobre) nel corso di un incontro svoltosi in Provincia tra il neo presidente Maurizio Bruno e una delegazione di studenti delle scuole secondarie superiori del territorio.

Nel corso del confronto, richiesto dagli studenti nei giorni scorsi, subito dopo la manifestazione dello scorso 10 ottobre , Bruno ha garantito l’impegno dell’amministrazione nel portare avanti, con incontri periodici, il dialogo e lo scambio di idee tra l’Istituzione e il mondo della scuola. Al tavolo di confronto, accanto a Bruno, c’era l’ingegnere Sergio Rini, responsabile del Servizio Tecnico ed Edilizia Scolastica e la dottoressa Fernanda Prete, responsabile del Servizio Sicurezza Sociale, Organizzazione, Gestione e Amministrazione del Personale, Appalti e Contratti.

«Per noi – ha detto il presidente della Provincia – è fondamentale il coinvolgimento dei ragazzi: ci confronteremo e vi metteremo al corrente di tutte le iniziative che la Provincia porterà avanti nel settore della scuola, perché un buon amministratore deve saper ascoltare e non starsene rinchiuso nel palazzo, lontano dai problemi della gente».

Incontro Bruno-studenti 3-2Certo, se da un lato Bruno, parlando ai giovani, si è mostrato ottimista per quanto riguarda la risoluzione delle diverse e variegate problematiche, dall’altro non ha nascosto le difficoltà in cui versa l’amministrazione provinciale, difficoltà derivanti dalla carenza delle risorse disponibili. Nel corso dell’incontro sono stati illustrati agli studenti gli interventi già in cantiere, finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici.

Attualmente sono in corso lavori per 715mila euro, finanziati dal Ministero delle Infrastrutture, in otto scuole: al “Morvillo-Falcone”, al “Giorgi”, al “Carnaro” e al “Belluzzi” di Brindisi, al “Calamo” e al “Pepe” di Ostuni e al “Punzi” di Cisternino. In quest’ultima scuola i lavori partiranno a breve. Inoltre, si è parlato degli interventi di efficientamento energetico in corso di esecuzione presso il “Calò” di Francavilla Fontana e il “Pepe” di Ostuni e di altri tre interventi, finanziati per una somma pari a 550mila euro dal Governo attraverso il cosiddetto “Decreto del fare”, che interessano il “Monticelli” e il “De Marco di Brindisi” oltre al “Punzi” di Cisternino dove è previsto anche un piccolo ampliamento per le esigenze didattiche.

Successivamente sono state elencate le opere avviate grazie a finanziamenti ottenuti per il tramite delle scuole, dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e che riguardano: l’auditorium dell’Istituto “Morvillo-Falcone” e altri interventi presso il “Carnaro” e il “Giorgi” di Brindisi e il “Pantanelli” di Ostuni. A questo si aggiungono altri finanziamenti che sono attesi dalla Regione per il miglioramento delle condizioni di sicurezza di nove istituti scolastici. Ulteriori contributi statali serviranno, inffine, per la sistemazione di cinque edifici: il “Palumbo” di Brindisi, il “Calò” sede di Oria, il “Jean Monnet” e il “Pantanelli” di Ostuni, il “Cataldo Agostinelli” di Ceglie Messapica.

Agli studenti è stato assicurato il massimo impegno da parte degli uffici amministrativi dell’ente nell’espletamento delle procedure delle gare di appalto per l’edilizia scolastica che avranno la priorità assoluta. In più anche per quest’anno scolastico la Provincia ha erogato il proprio contributo alle scuole le quali potranno destinare tali somme alle piccole manutenzioni quotidiane, anche avvalendosi della manodopera dei lavoratori socialmente utili. Sono state, poi, richiamate alcune iniziative già avviate, come la green card, ed altre che partiranno a breve, come la sensibilizzazione in materia ambientale, il coinvolgimento nel progetto “Lara” (Lavorare in Rete per l’Antiviolenza) contro la violenza di genere e sui minori e la predisposizione di una rassegna cinematografica da offrire gratuitamente agli studenti.

Incontro Bruno-studenti 1-4All’illustrazione di questo piano di lavoro, sono seguiti, numerosi e puntuali, gli interventi degli studenti presenti i quali hanno evidenziato singole criticità e, soprattutto, hanno sollecitato intereventi urgenti in materia di trasporto pubblico scolastico, pur riconoscendo lo sforzo già attuato dalla Società Trasporti Pubblici di Brindisi nel potenziamento di alcune linee. Gli studenti hanno chiesto al presidente Bruno di valutare la possibilità di concedere in uso alle associazioni studentesche alcuni locali situati all’interno del restaurato chiostro dell’ex convento di San Paolo di Brindisi ed hanno chiesto di rivedere gli orari di fruizione e apertura al pubblico della Biblioteca provinciale.

In particolare, una delegazione di universitari ha chiesto all’Amministrazione di attivarsi per trovare nuove forme di convenzione con alcuni esercizi di somministrazione di alimenti in favore degli studenti che frequentano i corsi presso i locali dell’ex Ospedale “Di Summa” di Brindisi e che sono privi di un servizio mensa. Intanto in attesa di prossimi incontri il presidente Maurizio Bruno, soddisfatto del confronto, ha invitato gli studenti a farsi portavoce di tutte le istanze e le esigenze della popolazione scolastica, impegnandosi a trovare forme nuove e immediate di dialogo e scambio tra gli studenti e l’amministrazione provinciale anche al fine di evidenziare e far emergere, oltre alle criticità, le buone prassi che contraddistinguono le scuole del territorio provinciale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica e trasporti: il presidente Bruno incontra gli studenti

BrindisiReport è in caricamento