Cronaca

Emergenza sbarchi: attesa un'altra nave con centinaia di migranti a Brindisi

Il porto di Brindisi si ritrova in prima linea nell’emergenza legata ai naufragi di barconi carichi fino all’inverosimile di migranti che si stanno verificando in questi giorni nel Canale di Sicilia

BRINDISI – Il porto di Brindisi si ritrova in prima linea nell’emergenza legata ai naufragi di barconi carichi fino all’inverosimile di migranti che si stanno verificando in questi giorni nel Canale di Sicilia. Dopo lo sbarco di circa 300 naufraghi soccorsi dalla fregata Karlsruhe della Marina tedesca avvenuto giovedì scorso (26 maggio) presso la banchina di Sant'Apollinare, per lunedì (30 maggio) è previsto l’arrivo di un’altra nave con a bordo 300 stranieri salvati al largo delle coste libiche, oltre alla salma di un migrante che purtroppo non è sopravissuto all’ennesima tragedia in mare.

Dall’inizio della scorsa settimana le imbarcazioni militari impegnate nell’operazione Triton, sotto l’ombrello dell’agenzia Frontex, hanno effettuato decine di operazioni di soccorso. Fra giovedì e sabato almeno tre carrette del mare si sono ribaltate con il loro carico di centinaia di disperati. In tanti sono stati trasbordati a bordo di unità militari inviate immediatamente sui luoghi dei naufragi, ma a decine (impossibile fare una stima esatta dei decessi) hanno perso la vita.

L’ondata degli sbarchi si sta riversando principalmente verso Lampedusa e altri posti di Calabria e Sicilia. Ma anche Brindisi è chiamata a dare il suo contributo. I dettagli delle operazioni di accoglienza, ormai collaudatissime, verranno messi a punto in prefettura nel corso di un vertice in cui saranno coinvolte le forze dell’ordine, la Protezione civile e tutti gli enti interessati.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sbarchi: attesa un'altra nave con centinaia di migranti a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento