rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Emergenza sbarchi, si riattiva la tendopoli di Manduria: arrivati in 1450

MANDURIA - Torna a ripopolarsi la tendopoli tra Manduria nel Tarantino ed Oria in provincia di Brindisi, dove stamani sono giunti 1450 profughi sub-sahariani trasportati a Taranto da Lampedusa con la motonave "Flaminia". Tra di essi 122 donne e 27 bambini. Oltre ai richiedendi asilo africani, nel gruppo anche una piccola percentuale di cittadini indiani e pakistani. Oggi cominceranno da parte dell'Ufficio stranieri e della Polizia scientifica della questura di Taranto anche le operazioni di identificazione dei profughi, mentre parallelamente dovrebbero svolgersi anche gli accertamenti sanitari.

MANDURIA - Torna a ripopolarsi la tendopoli tra Manduria nel Tarantino ed Oria in provincia di Brindisi, dove stamani sono giunti 1450 profughi sub-sahariani trasportati a Taranto da Lampedusa con la motonave "Flaminia". Tra di essi 122 donne e 27 bambini. Oltre ai richiedendi asilo africani, nel gruppo anche una piccola percentuale di cittadini indiani e pakistani. Oggi cominceranno da parte dell'Ufficio stranieri e della Polizia scientifica della questura di Taranto anche le operazioni di identificazione dei profughi, mentre parallelamente dovrebbero svolgersi anche gli accertamenti sanitari.

Secondo quanto comunicato dalla Protezione civile, i 1450 immigrati nei prossimi giorni saranno gradualmente distribuiti in centri di accoglienza allocati in varie regioni italiane. Stando alla sensibile ripresa degli sbarchi a Lampedusa e in Sicilia, è prevedibile che il centro di Manduria nelle prossime settimane possa tornare a funzionare se non al massimo della capacità, quanto meno abbastanza intensamente, ma sempre come punto di smistamento secondo i programmi concordati tra Protezione civile e Regioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sbarchi, si riattiva la tendopoli di Manduria: arrivati in 1450

BrindisiReport è in caricamento