Emergenza Xylella, Silletti: "Gran parte delle attività potranno riprendere"

Le decisioni del Consiglio di Stato consentono al Commissario di proseguire i lavori per arginare l'emergenza fitosanitaria: "Sono soddisfatto e accolgo positivamente la decisione del Consiglio di Stato in grazie all'ordinanza gran parte delle attività previste dal piano potranno riprendere"

Le decisioni del Consiglio di Stato consentono al commissario di  proseguire i lavori per arginare l’emergenza fitosanitaria: “Sono soddisfatto e accolgo positivamente la decisione del Consiglio di Stato in risposta al ricorso presentato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e dal Dipartimento della Protezione Civile che chiedeva l’annullamento della sospensiva del piano disposto dal Tar del Lazio su richiesta delle ventisei aziende biologiche del Salento e di alcuni vivai - così il commissario delegato Giuseppe Silletti, commenta la decisione del consiglio di Stato - grazie all’ordinanza gran parte delle attività previste dal piano potranno riprendere. Insieme al personale della Regione Puglia – continua Silletti -  sto predisponendo il nuovo Piano che dovrà recepire le ultime decisioni dell’Unione Europea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Due i pilastri fondamentali della mia proposta: la prosecuzione delle buone pratiche agricole (erpicatura, aratura, eliminazione sterpaglie ecc..), che hanno dato ottimi risultati e un congruo ristoro di tipo economico per gli agricoltori colpiti dalla piaga della Xylella, che dovranno eradicare alcune piante dai lori uliveti. Spero vivamente che tali suggerimenti, saranno accolti nel Piano.  Credo sia indispensabile, infatti, che i tagli vengano effettuati dagli stessi agricoltori – prosegue il Commissario -  così come obbligatoriamente previsto per questo genere di patologie fitosanitarie e nel caso specifico come deciso dalla  Commissione Europea. Voglio precisare, inoltre, che non verrà effettuato un uso massiccio di pesticidi sui terreni agricoli, come ho letto in questi giorni, proprio perché l’aratura dei campi  ha diminuito la presenza del vettore sui terreni di circa il 90 per cento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Temporale sulla città: strade allagate e case senza energia elettrica

  • Covid: nuovo picco di casi in Puglia. Nel Brindisino altri due contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento