Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Carovigno

Ennesimo allaccio abusivo alla rete: scoperto furto di energia da 60mila euro

Aveva allacciato abusivamente alla rete elettrica la sua abitazione, con pozzo artesiano e coltivazioni di sua proprietà. Ammonterebbe a quasi 60mila euro un furto di energia elettrica contestato al D.D.G., 48 anni, di Carovigno. L'uomo è stato sorpreso in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione, attivati da personale dell'Enel

CAROVIGNO – Aveva allacciato abusivamente alla rete elettrica la sua abitazione, con pozzo artesiano e coltivazioni di sua proprietà. Ammonterebbe a quasi 60mila euro un furto di energia elettrica contestato al D.D.G., 48 anni, di Carovigno. L’uomo è stato sorpreso in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione, attivati da personale dell’Enel.

Si allunga di giorno in giorno, dunque, la serie di arresti per furto di energia elettrica effettuati dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi. Sono decine i casi venuti alla luce dell’inizio del 2015. Ad allacciarsi abusivamente non sono solo privati cittadini. Sono numerosi, infatti, gli imprenditori e i commercianti finiti nei guai per aver barato sui consumi di energia (tramite allaccio abusivo o manomissione del contatore con un magnete), facendo della concorrenza sleale a chi paga regolarmente le bollette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo allaccio abusivo alla rete: scoperto furto di energia da 60mila euro

BrindisiReport è in caricamento