menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennesimo incendio al parco delle Saline: i sospetti ricadono sui bracconieri

Con ogni probabilità c'è lo zampino dei bracconieri dietro l'ennesimo incendio che stamani si è sviluppato all'interno del parco delle Saline di Punta della Contessa, Sic situato lungo la litoranea a sud del capoluogo

BRINDISI – Con ogni probabilità c’è lo zampino dei bracconieri dietro l’ennesimo incendio che stamani si è sviluppato all’interno del parco delle Saline di Punta della Contessa, Sic (sito di interesse comunitario) situato lungo la litoranea a sud del capoluogo. E’ stato necessario l’intervento di quattro mezzi dei vigili del fuoco per domare le fiamme che anche oggi hanno devastato ettari di vegetazione, mettendo in pericolo la fauna presente nell’area.

Situazione analoga si era verificata già altre due volte nel giro delle ultime due settimane: la prima lo scorso 24 luglio, quando vennero distrutti 4 ettari di macchia mediterranea; la seconda lo scorso 1 agosto, quando oltre al parco delle Saline andò in fiamme anche il bosco situato in località Cerano, a pochi chilometri dal Sic. Trattandosi di un’area priva di insediamenti umani (ad eccezione di una masseria didattica) e di difficile accesso (sono infatti impervi i tratturi che collegano la litoranea al parco) è da escludere che tali roghi siano stati originati da eventi accidentali.

Gli uomini del Corpo forestale dello stato, recatisi sul posto in ognuno di questi episodi, nutrono il forte sospetto che ad appiccare gli incendi siano bracconieri senza scrupoli che attraverso le fiamme cercano di stanare gli animali e i volatili insediatisi nel parco, che fra l’altro, essendo posto lungo rotte di migrazione, è anche una Zona di protezione speciale, habitat per la conservazione e gestione delle popolazioni di uccelli selvatici migratori.

Intorno a mezzogiorno, ad ogni modo, i vigili del fuoco sono riusciti a domare l’incendio. Circa un’ora dopo una squadra di pompieri è tornata alle Saline per bonificare l’area, scongiurando il rischio che potessero accendersi nuovi focolai.

Da giorni ormai i parchi sono nel mirino degli incendiari. Aleggia l'ombra del dolo, infatti, anche dietro all’incendio che mercoledì scorso (4 agosto) ha investito un costone del parco Cillarese, sotto al ponte della circonvallazione. Pure su questo episodio indagano i Forestali, impegnati a dare la caccia a bracconieri e a pescatori di frodo che arrecano danni inestimabili al patrimonio naturalistico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento