menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennesimo incendio nei campi ex Acsi: il Comune bonifichi la struttura

Per il secondo giorno di fila un incendio doloso appiccato all'impianto di via Pellizza da Volpedo ha creato disagi ai cittadini, danneggiando anche il centro sportivo confinante gestito dalla Cedas Avio

BRINDISI – Secondo incendio in due giorni, l’ennesimo dall’inizio dell’estate: sta diventando del tutto intollerabile la situazione ai capi ex Acsi situati in via Pellizza da Volpedo, al rione Sant’Elia. Come rimarcato in innumerevoli occasioni, la struttura comunale, in totale stato di abbandono da un paio d'anni, è in balia di teppisti senza scrupoli che praticamente ogni giorno appiccano degli incendi fra le sterpaglie che ricoprono i ruderi del centro sportivo, un tempo fiore all’occhiello dell’impiantistica brindisina.

99edf677-9a29-44da-9c91-6457f9c4b9fb-2

Anche oggi i vigili del fuoco si sono dovuti recare sul posto per recare le fiamme, il cui fumo stava creando non pochi disagi ai residenti del posto. E anche oggi, come ieri (leggi l'articolo), l’incendio è arrivato fino all’impianto sportivo limitrofo gestito dalla società calcistica Cedas Avio Brindisi, che ha subito nuovi danni.

L’amministrazione comunale a questo punto ha il dovere di predisporre nel più breve tempo possibile degli interventi di bonifica dell’impianto, perché è inaccettabile che non si faccia nulla a fronte dei disagi patiti quotidianamente dai cittadini e dal sodalizio che gestisce (tenendo puliti i terreni) i campi adiacenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento