rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Entusiasmo contagioso dei ragazzi down: un video "Happy" tutto per loro

Tra i videoclip "Happy" più coinvolgenti c'é il loro, quello realizzato dai ragazzi dell'Associazione Italiana Persone Down Onlus di Brindisi che, in giro per la città, si sono divertiti a ballare sulle note della famosa canzone di Williams Pharrell seguendo il tormentone del momento

BRINDISI - Tra i videoclip "Happy" più coinvolgenti c'è il loro, quello realizzato dai ragazzi dell'Associazione Italiana Persone Down Onlus di Brindisi che, in giro per la città, si sono divertiti a ballare sulle note della famosa canzone di Williams Pharrell seguendo il tormentone del momento. Video

Un'iniziativa originale e singolare che si inserisce in un programma variegato di attività che l'associazione svolge, operando sul territorio esattamente dal 1998. Laboratori di informatica, di arti creative,  laboratori teatrali e competizione sportive di ogni genere vedono impegnati tanti giovani e non che giornalmente hanno la possibilità di confrontarsi e socializzare, stando insieme. 

Protagonisti del filmato circa 15 ragazzi di età dai 18 anni in su che accompagnati dalle educatrici del centro diurno dell'Aipd hanno fatto tappa in diverse zone di Brindisi. Il video, infatti, è stato girato nella sede dell'associazione, presso l'ex ospedale "Di Summa", al Monumento al Marinaio sul lungomare Regina Margherita e in altri punti del centro storico della città. 

"Un'iniziativa importante a cui tutti hanno partecipato in maniera attiva - afferma il presidente dell'associazione Maria Eleonora Paciocco  - . Abbiamo scelto di realizzare questo videoclip, facendo tappa in diverse location  per consentire ai nostri ragazzi di conoscere Brindisi e tutte le sue bellezze, un modo per far sì che ognuno di loro diventi sempre più autonomo." 

"Come si può  notare, nel filmato - prosegue la Paciocco -traspare un'allegria particolare, quella stessa che mettiamo in tutte le attività che svolgiamo: passione ed entusiasmo sono fondamentali nell'opera di riabilitazione di ragazzi con sindrome di Down per questo cerchiamo sempre di rendere le attività quanto più divertenti possibili. Continueremo la nostra attività al meglio, lavorando solo ed esclusivamente per il loro bene è per quello delle loro famiglie". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entusiasmo contagioso dei ragazzi down: un video "Happy" tutto per loro

BrindisiReport è in caricamento