menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controllo traffico di migranti, a Brindisi equipaggio spagnolo

Cambio della guardia nell’ambito dell’operazione “Aeneas Patrol Flights” presso il Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, l’equipaggio lituano della Guardia Nazionale di Frontiera (Valsts Robežsardze) passa il testimone ad un equipaggio spagnolo

BRINDISI - Cambio della guardia nell’ambito dell’operazione “Aeneas Patrol Flights” presso il Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, l’equipaggio lituano della Guardia Nazionale di Frontiera (Valsts Robe?sardze) passa il testimone ad  un equipaggio spagnolo, che opererà da Brindisi sino al 31 marzo con un P2006T aereo leggero per la sorveglianza marittima, nell’ambito dell'operazione “Aeneas Patrol  Flights” condotta dall’Agenzia Europea “Frontex”,  –  di cui l’Italia è uno dei Paesi membri, –  che ha il compito di coordinare la cooperazione operativa tra gli Stati membri in materia di gestione delle frontiere esterne assistendo gli stessi nella formazione di guardie nazionali di confine ed elaborando norme comuni in materia di addestramento.

Il rischieramento dell’aeromobile  spagnolo , si inquadra nell’attività di pattugliamento marittimo che sarà coordinata dal personale della Guardia di Finanza, dipendente dal Gruppo Aeronavale Taranto e dalla Sezione Aerea Manovra di Grottaglie (Ta), lungo i confini del basso Adriatico, in funzione di controllo e monitoraggio del traffico di migranti e di tutela della vita umana in mare.La presenza  a Brindisi dell’aeromobile spagnolo è inoltre un’opportunità per mantenere in addestramento il personale dell’Aeronautica Militare   – preposto a prestare  assistenza ai velivoli di passaggio,  –  che garantirà  giorno e notte il necessario servizio di supporto tecnico e logistico, assicurando l’assistenza a terra, il servizio meteorologico oltre alle attività di coordinamento  necessarie per consentire le operazioni di rifornimento di carburante.

L'aereo spagnolo 2-2-2L’Aeronautica Militare, per mezzo del Distaccamento brindisino,  ha  fornito dal 2011 ad oggi  il proprio supporto ai diversi assetti stranieri che si sono avvicendati nell’ambito delle attività previste da Frontex, ospitando rischieramenti di velivoli e personale provenienti, tra gli altri, da Germania,  Estonia, Finlandia, Islanda, Malta, Francia, Spagna, Polonia, Svezia e Lituania. Durante l’attività  di pattugliamento svolta a Brindisi dall’equipaggio lituano, sono state  effettuate  45  missioni e circa 90 ore di volo con un elicottero A-109. 

Il Distaccamento di Brindisi, posto alle dipendenze del Servizio dei Supporti del Comando Logistico, oltre a prestare assistenza alle operazioni di peacekeeping ed umanitarie Nazioni Unite, fornisce, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, anche  il servizio meteo all'aviazione civile,  assistenza ai velivoli di passaggio appartenenti ai Paesi della Nato, fornendo supporto logistico ed amministrativo agli enti di forza armata dell'area brindisina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: superata quota 6mila decessi, contagi in aumento

  • Sport

    Happy Casa a corto di energie: Sassari passa al PalaPentassuglia

  • Politica

    Piano urbanistico generale, cubature da rivedere al ribasso

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento