Cronaca

Equitalia presenta il conto a un ex contrabbandiere: cartella da 8 milioni

Negli anni d'oro di Marlboro City aveva fatto da prestanome ai pezzi grossi del contrabbando, facendosi intestare auto, motoscafi e altri beni di notevole valore. Lui in realtà non si è mai arricchito più di tanto. Ma adesso Equitalia gli ha presentato un conto a 6 zeri: ben 8 milioni di euro

BRINDISI – Negli anni d’oro di Marlboro City aveva fatto da prestanome ai pezzi grossi del contrabbando, facendosi intestare auto, motoscafi e altri beni di notevole valore. Lui in realtà non si è mai arricchito più di tanto. Ma adesso Equitalia gli ha presentato un conto a 6 zeri: ben 8 milioni di euro. Quando ha saputo del pignoramento presso terzi effettuato dall’agenzia che riscuote crediti per conto della pubblica amministrazione, il brindisino quasi ha avuto un mancamento.

Da oltre un decennio ormai si era messo alle spalle il suo passato burrascoso. Giunto alla soglia dei 53 anni, da tempo si guadagna onestamente da vivere, lavorando come operaio presso una cooperativa. Lui che aveva anche vari provvedimenti di sequestro e di confisca, pensava ormai di non dovere più nulla allo Stato.

Per questo, una volta ripresosi dallo choc, è corso con la cartella esattoriale in mano dal suo legale, l’avvocato Luca Leoci, per capire come mai Equitalia gli contestasse la mostruosa cifra di 8 milioni di euro.

Come era possibile che avesse accumulato un debito così esorbitante con lo Stato, visto che non aveva mai fatto una vita da nababbo con i soldi guadagnati grazie al contrabbando di tabacchi lavorati esteri?

A quanto pare, la somma di 8 milioni di euro è il cumulo di una serie di multe e spese processuali non pagate. Il legale fa sapere che adesso si valuterà la legittimità delle pretese avanzate da Equitalia. Perché 8 milioni di euro, di sicuro, il suo assistito non ce li ha. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Equitalia presenta il conto a un ex contrabbandiere: cartella da 8 milioni

BrindisiReport è in caricamento