rotate-mobile
Cronaca

Era ai domiciliari, e con un allaccio elettrico abusivo. Scoperto e trasferito in carcere

TUTURANO – Non doveva passarsela molto bene, il 38enne Tom De Tommasi, se pur detenuto agli arresti domiciliari, e quindi soggetto a numerosi controlli da parte delle forze dell’ordine, aveva ugualmente deciso di allacciarsi abusivamente ad una linea elettrica dell’Enel. Inevitabilmente è stato scoperto dai carabinieri della stazione locale, proprio in occasione di uno dei controlli di routine. Il cavo che scendeva dal pilone della linea, sino ad un rudimentale contatore, non poteva sfuggire all’attenzione dei militari.

TUTURANO - Non doveva passarsela molto bene, il 38enne Tom De Tommasi, se pur detenuto agli arresti domiciliari, e quindi soggetto a numerosi controlli da parte delle forze dell'ordine, aveva ugualmente deciso di allacciarsi abusivamente ad una linea elettrica dell'Enel. Inevitabilmente è stato scoperto dai carabinieri della stazione locale, proprio in occasione di uno dei controlli di routine. Il cavo che scendeva dal pilone della linea, sino ad un rudimentale contatore, non poteva sfuggire all'attenzione dei militari.

E così De Tommasi è stato dichiarato in arresto per furto aggravato di energia elettrica, e trasferito nel carcere di Brindisi dove almeno non avrà il problema della bolletta. Presso l'abitazione di campagna dove il protagonista della vicenda si trovava ai domiciliari, i carabinieri hanno fatto arrivare una squadra di Enel Distribuzione per riportare la situazione alla normalità, dopo la constatazione dello stato di cose che ha fatto scattare l'arresto.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era ai domiciliari, e con un allaccio elettrico abusivo. Scoperto e trasferito in carcere

BrindisiReport è in caricamento