Cronaca Ceglie Messapica

Era scomparso da due giorni: trovato senza vita nelle campagne milanesi

Non si avevano sue notizie da domenica sera (8 febbraio). La scorsa notte, il drammatico ritrovamento: il corpo di Domenico Pignatelli, 38 anni, originario di Ceglie Messapica ma residente da anni in provincia di Milano, giaceva privo di vita in un canale per lo scolo delle acque situato nell'agro di Carpiano

CARPIANO (Milano) – Non si avevano sue notizie da domenica sera (8 febbraio). La scorsa notte, il drammatico ritrovamento: il corpo di Domenico Pignatelli, 38 anni, originario di Ceglie Messapica ma residente da anni in provincia di Milano, giaceva privo di vita in un canale per lo scolo delle acque situato nell’agro di Carpiano (Milano).

Fanno da scenario a questa tragedia le campagne che si snodano lungo strada provinciale Binasca, al confine fra i territori di Lodi e Milano. Sull’accaduto indagano i carabinieri del locale comando provinciale. Da quanto appreso, Pignatelli si era trasferito da tempo nel Milanese insieme ai genitori. Ultimamente viveva in una comunità di recupero di Rosate (Milano), dalla quale due giorni fa si è allontanato improvvisamente, facendo perdere le sue tracce.

Dopo oltre 24 ore di ricerche, le forze dell’ordine lo hanno trovato esanime. Si suppone che il decesso sia dovuto ad assideramento. Con ogni probabilità, la Procura milanese disporrà l'esame autoptico per chiarire le cause della morte. La notizia ha fatto rapidamente il giro di Ceglie Messapica, dove risiedono alcuni parenti della famiglia Pignatelli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era scomparso da due giorni: trovato senza vita nelle campagne milanesi

BrindisiReport è in caricamento