rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Era stata usata per una rapina presso Cellino la Punto bruciata a Sant'Elia

CELLINO SAN MARCO – Era stata usata dai banditi che hanno rapinato un 35enne addetto alla riscossione delle giocate delle slot machine, la Fiat Punto ritrovata in fiamme, intorno alle 9 del mattino, nelle campagne di contrada Uggio, lungo la via per San Donaci, alle spalle del quartiere Sant’Elia di Brindisi. Il 35enne G.S., di Cellino San Marco, addetto alla riscossione delle giocate delle slot machine di un’azienda di Latiano, aveva da poco ritirato gli incassi da alcuni punti della zona, quando è stato affiancato da due malviventi, mascherati da passamontagna che lo hanno rapinato.

CELLINO SAN MARCO - Era stata usata dai banditi che hanno rapinato un 35enne addetto alla riscossione delle giocate delle slot machine, la Fiat Punto ritrovata in fiamme, intorno alle 9 del mattino, nelle campagne di contrada Uggio, lungo la via per San Donaci, alle spalle del quartiere Sant'Elia di Brindisi. Il 35enne G.S., di Cellino San Marco, addetto alla riscossione delle giocate delle slot machine di un'azienda di Latiano, aveva da poco ritirato gli incassi da alcuni punti della zona, quando è stato affiancato da due malviventi, mascherati da passamontagna che lo hanno rapinato.

Bottino cospicuo che ammonta attorno ai 12 mila euro. L'agguato dei rapinatori, intorno alle 8, lungo la via per Latiano dove il 35enne - che si occupa della riscossione delle giocate, degli interventi tecnici di livello base sulle slot machines e delle relazioni commerciali con i clienti, nella zona di Brindisi - è stato fermato mentre viaggiava a bordo della sua Fiat Strada dai due malviventi che si sono impossessati del denaro contenuto in una cassetta. Poi si sono dileguati, facendo perdere le proprie tracce.

L'uomo, sotto shock ha raccontato tutto alla stazione dei carabinieri di Cellino San Marco - guidata dal maresciallo Giuseppe Milo - che hanno immediatamente disposto una serie di posti di blocco. Dei rapinatori, che potrebbero aver seguito il 35enne lungo il suo tragitto, scegliendo il momento migliore per entrare in azione, però nessuna traccia. L'auto, invece, è stata ritrovata nelle campagne in fiamme, dopo la segnalazione di alcuni passanti. Probabilmente, la vettura è stata cosparsa a dovere di benzina: il fuoco si è sviluppato dall'interno per poi avvolgere l'intera carrozzeria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era stata usata per una rapina presso Cellino la Punto bruciata a Sant'Elia

BrindisiReport è in caricamento