rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Eroina nel Salento, ondata di arresti

LECCE - Con l’operazione «Valle cupa» dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce sono state eseguite trentasette ordinanze di custodia cautelare contro gli appartenenti ad un’associazione a delinquere rivolta alla vendita e distribuzione di eroina. L’indagine, partita nell’ottobre 2009, ha coinvolto nella sua fase finale, quella degli arresti, oltre 100 carabinieri del Comando Provinciale di Lecce, coinvolgendo non solo la provincia ma anche i CC di Fidenza (Pr), Assisi (Pg), Trani (Bt), Gioia del Colle (Ba), Brindisi, Francavilla Fontana (Br), Taranto, Castellaneta (Ta), Martina Franca (Ta), Pisticci (Mt), San Severo (Fg) e Santa Maria Capua Vetere (Ce) e Nocera Inferiore (Sa).

LECCE - Con l?operazione «Valle cupa» dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce sono state eseguite trentasette ordinanze di custodia cautelare contro gli appartenenti ad un?associazione a delinquere rivolta alla vendita e distribuzione di eroina. L?indagine, partita nell?ottobre 2009, ha coinvolto nella sua fase finale, quella degli arresti, oltre 100 carabinieri del Comando Provinciale di Lecce, coinvolgendo non solo la provincia ma anche i CC di Fidenza (Pr), Assisi (Pg), Trani (Bt), Gioia del Colle (Ba), Brindisi, Francavilla Fontana (Br), Taranto, Castellaneta (Ta), Martina Franca (Ta), Pisticci (Mt), San Severo (Fg) e Santa Maria Capua Vetere (Ce) e Nocera Inferiore (Sa).

Partendo da un controllo antidroga effettuato dai carabinieri del Norm, attraverso sofisticate tecniche di investigazione, intercettazioni telefoniche e ambientali, e servizi di controllo e pedinamento, si è riusciti a risalire ad una vera e propria organizzazione la cui attività criminale va dall?acquisto allo spaccio di diversi quantitativi di eroina. L?associazione si riforniva principalmente dal territorio brindisino, e secondariamente dalle provincie di Taranto e Napoli.

L?attività di spaccio per la banda era estremamente semplice e molto proficua in quanto venivano ceduti quantitativi di droga mai inferiori a cinque grammi; da alcune indagini effettuate è stato riscontrato però che molti degli acquirenti venivano frequentemente truffati in quanto le dosi vendute erano molto inferiori a tale peso. L?associazione criminale, profondamente legata al territorio, aveva una struttura gerarchica ed è costituita da individui legati tra loro da parentela e legami sentimentali.

A capo della banda c?era  Antonio Sileno, che dirigeva e organizzava l?associazione; tutti gli altri componenti dell?associazione avevano ognuno uno specifico compito: Carmela Sileno e Angela Colacicco, compagna del boss, organizzavano le attività dell?associazione, Giancarlo Sileno, Paolo Colaciccio, Maurizio Mazzei e Mario Camassa, compagno di Carmela Sileno, avevano il compito di reperire e distribuire l?eroina; infine  i fratelli Marco e Gianluca Saponaro con le rispettive compagne, Luana Monia Quarta e Roberta Ventura, avevano il ruolo di pusher dell?associazione.

Insieme a tutti gli altri arresti, questa notte a Lecce è stata fermata in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, Marilena Tapperi, incensurata di ventidue anni originaria di Latiano, la ragazza è stata trovata in possesso in possesso di circa otto grammi di mdma, un francobollo di lsd, un bilancino di precisione ed un flacone di metadone. Mentre presso l?abitazione di un altro appartenente alla banda, Roberto Corpus, sono stati sequestrati duemilatrecento euro, probabilmente denaro derivante dalle attività illecite, e mentre nei locali comuni al condominio di Carmela Sileno sono stati trovati novanta grammi di cocaina pura. In quest?ultimo caso è scattata la denuncia a carico di ignoti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina nel Salento, ondata di arresti

BrindisiReport è in caricamento