rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Escavatore in fiamme: racket

S.PIETRO VERNOTICO - L'ombra del racket delle estorsioni dietro l'incendio che intorno alle 22 di ieri ha parzialmente distrutto un escavatore di proprietà dell'azienda Vars di Bari. Il mezzo meccanico era situato all'interno di un campo fotovoltaico in via di costruzione a San Pietro Vernotico lungo la statale 16.

S.PIETRO VERNOTICO - L'ombra del racket delle estorsioni dietro l'incendio che intorno alle 22 di ieri ha parzialmente distrutto un escavatore di proprietà dell'azienda Vars di Bari. Il mezzo meccanico era situato all'interno di un campo fotovoltaico in via di costruzione a San Pietro Vernotico lungo la statale 16.

Nessun innesco è stato ritrovato dagli investigatori che tuttavia non hanno dubbi sull'origine dolosa del rogo. Indagano sul fatto i carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico e della compagnia di Brindisi secondo i quali potrebbe trattarsi di un ritorno del racket delle estorsioni. Il titolare dell'azienda ha tuttavia escluso di aver ricevuto richieste di danaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escavatore in fiamme: racket

BrindisiReport è in caricamento