Pena da espiare e violazione degli obblighi: due persone in carcere

Eseguiti due provvedimenti restrittivi a carico di un 29enne di Ceglie Messapica e di un 52enne di Cellino San Marco

Due provvedimenti restrittivi sono stati eseguiti dai carabinieri a carico di altrettante persone residenti rispettivamente a Ceglie Messapica e Cellino San Marco.

Il 29enne Maurios Maftei Vasile, cittadino rumeno residente a Ceglie, deve espiare la parte residua di una pena pari a quattro anni e cinque mesi di reclusione per i reati di violenza privata e lesioni personali. I fatti sono avvenuti nel gennaio del 2012 a Ceglie Messapica, quando cinque uomini  di nazionalità rumena in concorso tra loro aggredirono due loro connazionali per futili motivi correlati a un piccolo debito. L’uomo è stato condotto in carcere. 

Il 52enne Marcolino Andriola, di Cellino San Marco, è stato invece raggiunto da una ordinanza di aggravamento della misura cautelare cui era sottoposto, emessa dalla Corte d’Appello di Lecce. Il provvedimento giudiziario è scaturito dagli elementi raccolti dai carabinieri di Cellino San Marco a seguito dell’accertamento delle reiterate violazioni alle prescrizioni imposte. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi. 

LAndriola nel maggio del 2018 era stato arrestato in flagranza di reato per porto e detenzione illegale di arma da fuoco clandestina, dopo essere stato sorpreso nelle adiacenze di un locale pubblico di Cellino San Marco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento