Pena da espiare e violazione degli obblighi: due persone in carcere

Eseguiti due provvedimenti restrittivi a carico di un 29enne di Ceglie Messapica e di un 52enne di Cellino San Marco

Due provvedimenti restrittivi sono stati eseguiti dai carabinieri a carico di altrettante persone residenti rispettivamente a Ceglie Messapica e Cellino San Marco.

Il 29enne Maurios Maftei Vasile, cittadino rumeno residente a Ceglie, deve espiare la parte residua di una pena pari a quattro anni e cinque mesi di reclusione per i reati di violenza privata e lesioni personali. I fatti sono avvenuti nel gennaio del 2012 a Ceglie Messapica, quando cinque uomini  di nazionalità rumena in concorso tra loro aggredirono due loro connazionali per futili motivi correlati a un piccolo debito. L’uomo è stato condotto in carcere. 

Il 52enne Marcolino Andriola, di Cellino San Marco, è stato invece raggiunto da una ordinanza di aggravamento della misura cautelare cui era sottoposto, emessa dalla Corte d’Appello di Lecce. Il provvedimento giudiziario è scaturito dagli elementi raccolti dai carabinieri di Cellino San Marco a seguito dell’accertamento delle reiterate violazioni alle prescrizioni imposte. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi. 

LAndriola nel maggio del 2018 era stato arrestato in flagranza di reato per porto e detenzione illegale di arma da fuoco clandestina, dopo essere stato sorpreso nelle adiacenze di un locale pubblico di Cellino San Marco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento