menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricettazione: anziano ai domiciliari per scontare residuo di pena

A Brindisi condotto in carcere un 23enne che avrebbe violato la misura restrittiva che gravava a suo carico

La giustizia presenta il conto all’83enne Salvatore Simone, di San Donaci. L’anziano sconterà in regime di domiciliari la parte residua di una pena pari a 15 anni, 6 mesi e 13 giorni di reclusione, scaturita da un cumulo di varie condanne per ricettazione. Si tratta di fatti avvenuti a San Donaci e San Pancrazio Salentino. L’uomo è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura di Brindisi. Il provvedimento restrittivo gli è stato notificato dai carabinieri della locale stazione. 

A Brindisi, invece, è stato condotto in carcere un 23enne, Gianluca Romano, che in più occasioni, da quanto appurato dai carabinieri, avrebbe violato la misura cautelare che gravava sul suo conto. Il giovane è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi. L’atto è stato eseguito dai carabinieri della locale stazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento