rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Ricettazione: anziano ai domiciliari per scontare residuo di pena

A Brindisi condotto in carcere un 23enne che avrebbe violato la misura restrittiva che gravava a suo carico

La giustizia presenta il conto all’83enne Salvatore Simone, di San Donaci. L’anziano sconterà in regime di domiciliari la parte residua di una pena pari a 15 anni, 6 mesi e 13 giorni di reclusione, scaturita da un cumulo di varie condanne per ricettazione. Si tratta di fatti avvenuti a San Donaci e San Pancrazio Salentino. L’uomo è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura di Brindisi. Il provvedimento restrittivo gli è stato notificato dai carabinieri della locale stazione. 

A Brindisi, invece, è stato condotto in carcere un 23enne, Gianluca Romano, che in più occasioni, da quanto appurato dai carabinieri, avrebbe violato la misura cautelare che gravava sul suo conto. Il giovane è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi. L’atto è stato eseguito dai carabinieri della locale stazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione: anziano ai domiciliari per scontare residuo di pena

BrindisiReport è in caricamento