rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Francavilla Fontana / Via San Francesco D'Assisi

Esplosione nel negozio: prima svolta nelle indagini, scatta un arresto

Un'esplosione si è verificata Francavilla Fontana a quanto si è appreso in un negozio di abbigliamento per l'infanzia, in via San Francesco. La vittima è uno dei proprietari del negozio, Antonio Rizzo di 28 anni. Lo scoppio che ha danneggiato anche parte dello stabile è stata provocata da vapori della benzina sparsa nel negozio e nel seminterrato di pertinenza

FRANCAVILLA FONTANA - Un’esplosione si è verificata  Francavilla Fontana a quanto si è appreso in un calzaturificio del centro, in via San Francesco d'Assisi. Sul posto è stato trovato il cadavere di un uomo, potrebbe trattarsi dell'attentatore (Video) (La testimonianza). Sono al lavoro i vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla e del comando provinciale di Brindisi insieme ai carabinieri. I fatti si sono verificati attorno all'una della scorsa notte. Il luogo dell'esplosione si trova al piano terra di uno stabile in cui vi sono abitazioni che sono state fatte sgomberare in via precauzionale, ma non avrebbero subito danni.

attentato a Francavilla Fontana, una vittima-2Il negozio di calzature e articoli di abbigliamento si chiama Pinco Pallino. La strada, all'altezza di via Vagno, è stata invasa  dalle macerie. Il cadavere è stato trovato in un garage sotterraneo dal quale si può accedere al negozio: a quanto si è appreso per provocare lo scoppio sarebbe stato utilizzato un ordigno ad alto potenziale. 

Aggiornamento. E’ di Antonio Rizzo, 28 anni, di Francavilla Fontana, il cadavere ritrovato all’interno di un garage attiguo a un negozio di abbigliamento in cui si è verificata l’esplosione di una bomba. Secondo quanto accertato dai carabinieri il 28enne che è il compagno della proprietaria sarebbe anche l’autore materiale dell’attentato di cui è ancora oscuro il movente. Sul posto sono trovate tracce di ingenti quantitativi di benzina. Indagano i carabinieri, sul posto anche gli artificieri e i vigili del fuoco.

Danni sono stati procurati dalla deflagrazione all’intero stabile, ma non si tratterebbe di lesioni strutturali gravi in grado di comprometterne l’agibilità: in tutto sono state fatte evacuare, a scopo precauzionare, dieci famiglie. Sul posto il sindaco di Francavilla Fontana, Maurizio Bruno. Si indaga su presunti legami parentali tra la vittima-attentatore e personaggi vicini alla criminalità organizzata indigene. Danneggiate dallo scoppio anche una decina di macchine parcheggiate vicino al negozio che sembra fosse in fase di smobilitazione.

Antonio Rizzo-2Aggiornamento - La vittima aveva due figli in tenera età con Marika Giuliano, alla quale è intestato il negozio di abbigliamento per bambini di via San Francesco. In questo momento la compagna di Antonio Rizzo ed altri parenti sono presso il comando della compagnia carabinieri di Francavilla Fontana per ragioni investigative. Sul posto si trovano ancora investigatori e vigili del fuoco, nonché tecnici comunali e amministratori della città. Il luogo dell'esplosione attorno alle 2 del mattino è frequentato dalle braccianti agricole che prendono il pullman per raggiungere le località di lavoro. Nel seminterrato dello stabile è stato rinvenuta una tanica di benzina da 30 litri.

La zona del seminterrato dove è stato rinvenuto il corpo di Rizzo è separata dal settore dove si trovano le auto dei condomini da una vetrata: la sezione dove è avvenuta l'esplosione era esclusivamente ad uso del negozio di Rizzo e della moglie. L'uomo è stato ucciso dall'onda d'urto e dall'impatto con la struttura della vetrata. Almeno queste sono le prime ricostruzioni del fatto.

Aggiornamento. Indagini già a una svolta. I carabinieri hanno arrestato il 27enne Saverio Candita, di Francavilla Fontana. Sul luogo dell'esplosionesaverio candita-2 si sono recati il pm di turno, Antonio Costantini, e il comandante del Reparto operativo del comando provinciale, Alessandro Colella, e il comandante della compagnia di Francavilla Fontana, Nicola Maggio. Candita è un amico della vittima, Antonio Rizzo. La sua pista è stata individuata dagli investigatori dell'Arma di Francavilla Fontana e del Nucleo operativo provinciale nel corso degli interrogatori svolti sin dalla prime ore del mattino. A Candita viene contestato il reato di danneggiamento seguito a incendio.Il 27enne è stato fermato dai carabinieri a Torre Santa Susanna. Ha delle ustioni al volto e alle braccia. Da quanto appreso, il giovane, incensurato, è intestatario di un'attività commerciale nel Tarantino. (nella foto a destra Saverio Candita) 

Esplosione di un negozio a Francavilla: le foto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione nel negozio: prima svolta nelle indagini, scatta un arresto

BrindisiReport è in caricamento