menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I commercianti di piazza Raffaello

I commercianti di piazza Raffaello

I commercianti di piazza Raffaello: "Disagi dopo l'apertura del Brin Park"

Esercenti e residenti hanno sottoscritto un esposto contro la chiusura del varco d'accesso a via Tosi, da via Caduti di via Fani (direzione Ss7). "Traffico ingestibile nel fine settimana"

BRINDISI – I commercianti di piazza Raffaello non hanno affatto gradito la chiusura del varco che consentiva di immettersi in via Tosi, attraverso una svolta a sinistra, ai mezzi in marcia lungo via Caduti di via Fani (direzione strada statale 7). L’accesso è stato sbarrato con dei new jersey di plastica a seguito della realizzazione di una rotonda in corrispondenza del centro commerciale Brin Park, inaugurato la scorsa settimana in via Caduta di via Fani.

LA VIDEOINTERVISTA ALL'EDICOLANTE

D’ora in avanti, dunque, per raggiungere piazza Raffaello, al rione Sant'Elia, bisogna proseguire per qualche decina di metri fino alla nuova rotonda e fare lì Varco via Caduti di via Fani chiuso con new jersey 3-2inversione di marcia. “Quando il traffico è nella norma – dichiarano i commercianti – non c’è alcun disagio. Nel fine settimana, invece, nella fascia oraria di maggior affluenza al centro commerciale, raggiungere piazza Raffaello diventa estremamente problematico. Domenica scorsa, dopo le ore 17, si procedeva a passo d’uomo in via Caduti di via Fani”.

Stamani i commercianti hanno chiesto l’intervento della polizia municipale, per segnalare tale disagio. Nelle prossime ore verrà consegnato all’ufficio Traffico del Comune di Brindisi un esposto recante le firme di vari cittadini, fra qui quelle degli esercenti Maurizio Gimmi, titolare di un’edicola, Salvatore Sgura, presidente del circolo ricreativo “La Zebra”, Diego Epifani, titolare di una tabaccheria, e Francesco Iaia, titolare del Bar Max.

“Domenica scorsa – afferma l’edicolante – nel pomeriggio non ho potuto raggiungere l’edicola, per sbrigare delle faccende, a causa del traffico incredibile in cui mi sono imbattuto. Raggiungere piazza Raffaelle può diventare un’impresa quando si forma una fila di auto dirette al Brin Park. Oltretutto c’è anche il rischio che nel traffico possano restare imbottigliati i mezzi di soccorso”.

Il malcontento per la chiusura del varco di via Caduti di via Fani si mescola all’insoddisfazione per lo stato di profondo degrado in cui versa la piazza. Proprio di fronte all’edicola di Maurizio Gimmi sono stati delimitati con delle transenne i cordoli dissestati di un’aiuola.

“Quelle transenne – spiega l’edicolante – sono lì da un paio di mesi. Nel frattempo nulla è stato fatto per riparare l’aiuola”. Michele Sciarra, residente del posto, ricorda che nel corso della campagna elettorale che ha preceduto le ultime amministrative varie promesse vennero fatte ai cittadini.  “Nessuna di questa – spiega Sciarra – è stata mantenuta. L’asfalto è dissestato. I marciapiedi sono al limite dell’impraticabilità. A pochi metri dal consultorio le radici degli alberi hanno sollevato la strada, mettendo in pericolo le donne in dolce attesa che quotidianamente raggiungono la struttura. Alle spalle degli esercizi commerciali non c’è adeguata illuminazione”.

Commercianti e cittadini di piazza Raffaello, insomma, si sentono abbandonati. La chiusura dell'accesso a via Tosi è solo l'ultimo di una lunga serie di disagi accumulatisi negli ultimi anni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, ancora alto il numero dei decessi in Puglia: sono 31

  • Cronaca

    Spari contro B&b prima dell'agguato in strada: il giallo si infittisce

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento