rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Oria

“Pagatemi se volete lavorare a Oria”: 34enne arrestato per tentata estorsione

Un 34enne di Oria, Angelo Zanzarelli, ha pedinato e minacciato per mesi il dipendente di una ditta che distribuisce apparecchi da gioco in vari negozi del posto, tentando di estorcegli somme di denaro. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare

ORIA – “Se volete lavorare a Oria, dovete pagarmi”. Con questa richiesta, un 34enne di Oria, Angelo Zanzarelli, ha pedinato e minacciato per mesi un dipendente della “Nazionale giochi srl”, ditta attiva nell’istallazione e gestione di apparecchi da gioco noleggiati in vari esercizi commerciali del Comune Federiciano. L’uomo è stato arrestato stamani dai carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firma dal gip del tribunale di Brindisi Paola Liaci, su richiesta del pm Marco D’Agostino.

Tale provvedimento è scaturito dalle indagini condotte dai militari della locale stazione diretti dal comandante Roberto Borrello, in sinergiaAngelo Zanzarelli-2 con i colleghi del Norm coordinati dal tenente Roberto Rampino. Le forze dell’ordine si sono messe sulle tracce di Zanzarelli dopo aver raccolto la denuncia del legale rappresentante di “Nazionale giochi srl”.

Dal novembre del 2013 al gennaio del 2014, sulla base di quanto riferito dal denunciante, un dipendente dell’azienda residente nel Leccese sarebbe stato in più circostanze avvicinato da una persona che tentava di estorcergli somme di denaro in cambio della garanzia di poter continuare a operare nell’Oritano, senza interferenze da parte della criminalità locale.

Dopo alcune settimane di pedinamenti e ulteriori accertamenti investigativi, i carabinieri sono arrivati a Zanzarelli: già a noto alle forze dell’ordine per fatti analoghi. E alle prime luci del giorno, i militari hanno prelevato il 34enne dalla sua abitazione per accompagnarlo presso la casa circondariale di Brindisi in via Appia. L’indagato è accusato di tentata estorsione, aggravata dalla recidiva specifica infraquinquennale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Pagatemi se volete lavorare a Oria”: 34enne arrestato per tentata estorsione

BrindisiReport è in caricamento