Cronaca

Denaro estorto con le minacce a madre e sorella: arrestato

Aveva già ottenuto 10mila euro, ma le richieste non si fermavano. Indagini partite dalla denuncia sporta dalla sorella

BRINDSI – Aveva già ottenuto 10mila euro, ma le richieste di denaro, sempre più esose, non si fermavano, fino a sfociare in minacce di morte. E’ stato arrestato in regime di domiciliari un brindisino di 42 anni ritenuto responsabile di estorsione continuata aggravata nei confronti della madre e della sorella. L’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in regime di domiciliari firmata dal gip del tribunale di Brindisi, Stefania De Angeli, su richiesta del pm Pierpaolo Montinaro. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Brindisi Centro, a seguito della querela sporta dalla sorella dell’indagato. La vicenda si è svolta esclusivamente in ambito familiare, nel mese di novembre 2020.

Le vittime in più occasioni hanno ceduto alle richieste del fratello, prestandoli, in più tranche, la somma di 10mila euro. Ma l’uomo non si fermava. Anche a inizio 2021 tali pretese di denaro sono andate avanti, condite da gravi minacce. In una circostanza infatti, da quanto appurato dagli investigatori, rivolgendosi alla madre, le avrebbe detto: “Vi ammazzo”. Sulla scorta anche di tale episodio la sorella si è recata in caserma, chiedendo aiuto ai militari. Il cerchio investigativo è stato chiuso nel giro di poche settimane, con l’emissione della misura cautelare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denaro estorto con le minacce a madre e sorella: arrestato

BrindisiReport è in caricamento