Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Autoemoteca per donare il sangue e numero verde per l'emergenza caldo

Continua la campagna per incentivare la raccolta sangue promossa da Regione Puglia, Asl Brindisi e Avis comunale. Questa mattina (27 luglio), presso la sala riunione della Direzione Generale Asl in via Napoli, quartiere Casale, è stata presentata la nuova autoemoteca in dotazione al centro trasfusionale brindisino che, dal 7 agosto, sarà operativa su tutto il territorio provinciale

BRINDISI - Continua la campagna per incentivare la raccolta sangue promossa da Regione Puglia, Asl Brindisi e Avis comunale. Questa mattina (27 luglio), presso la sala riunione della Direzione Generale Asl in via Napoli, quartiere Casale, è stata presentata la nuova autoemoteca in dotazione al centro trasfusionale brindisino che, dal 7 agosto, sarà operativa su tutto il territorio provinciale.

Un apporto importante per contrastare un’emergenza, la mancanza di scorte di sangue, che durante il periodo estivo tocca vette allarmanti; in un territorio dove la presenza di persone bisognose di trasfusioni è una costante (sono circa 150 le persone affette da microcitemia in provincia di Brindisi, ndr) e dove una sola struttura ospedaliera, come appunto l’ospedale Perrino, deve far fronte ai bisogni di un’ utenza che comprende i premi messi in palio-2numerosi comuni, da Fasano a Brindisi, trovare nuovi espedienti per attirare donatori è, quasi, una necessità. Per questo motivo, oltre alla presentazione del nuovo veicolo, adibito alla raccolta sangue, questa mattina sono stati mostrati i premi che i donatori sorteggiati, che si presenteranno dal 27 luglio al 30 agosto presso il centro trasfusionale del Perrino, potranno portare a casa (a destra, i premi in palio per i donatori di sangue).

Il 3 settembre verranno sorteggiati i vincitori del concorso “Dona il sangue. Fatti un regalo”: al primo estratto verrà consegnata la maglietta della campionessa di tennis, attuale n°1 del mondo, Serena Williams; il completo, maglietta e pantaloncini, della brindisina Flavia Pennetta andrà, invece, al secondo estratto, mentre il terzo premio consisterà nella racchetta con la quale la campionessa brindisina ha vinto, nel 2014, il torneo di Indian Wells, in California. Al quarto e quinto nome estratto verrà consegnata rispettivamente la casacca di Nicola Rizzoli, arbitro internazionale di calcio, e quella di Marco Di Bello, fischietto brindisino di serie A; questo per quanto riguarda i premi più prestigiosi, ma saranno tanti altri i premi messi in palio dal concorso. Un’opportunità di portare a casa un cimelio sportivo, ma soprattutto la, ancor più importante, certezza di aver fatto del bene al prossimo.

la nuova autoemoteca presso la sede Asl-2“Mi rivolgo a tutti i brindisini, a chi vive in questo territorio - dalle pagine di BrindisiReport.it il direttore Generale dell’Asl Brindisi, dott. Giuseppe Pasqualone lancia un appello ai futuri donatori della provincia brindisina - l’emergenza sangue è un problema che interessa tutti noi e, seppur la risposta data finora dalla cittadinanza è stata soddisfacente, chiedo a chi ancora non ha donato, di farlo”.

“Intanto voglio ringraziare le associazioni di donatori di sangue, tutti gli operatori del centro trasfusionale e chi si è già presentato presso il centro trasfusionale. Spero che con queste ulteriori iniziative si possa far fronte a questa emergenza” - conclude il direttore generale Asl Pasqualone.
Durante la giornata è stato presentato anche il protocollo operativo emergenza caldo, presso i quattro distretti sanitari presenti in provincia è stato istituito un Comitato emergenza caldo che avrà il compito di pianificare, coordinare e curare tutte le iniziative di sorveglianza e prevenzione realizzate sul territorio.

Tra le novità più interessanti: l’attivazione di un numero verde informativo (800 295691, ndr) che riceverà le segnalazioni delle persone a rischio elevato, anziani e bambini tra tutti, e fornirà informazioni sui servizi disponibili, l’individuazione di responsabili per la diffusione interna del bollettino meteorologico giornaliero per poter attivare i necessari interventi sociali e sanitari, e l’attivazione di sei posti OBI (osservazione breve intensiva) presso il pronto soccorso dell’ospedale Perrino.

Una macchina, quella della sanità locale, che prova a mettere personale e attrezzature a disposizione del cittadino, cercando e trovando , qualora ce ne fosse bisogno, come nel caso dell’emergenza sangue, anche una risposta diretta da chi risiede nel territorio provinciale; una sanità partecipata che può solamente portare risultati positivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autoemoteca per donare il sangue e numero verde per l'emergenza caldo

BrindisiReport è in caricamento