Evade dai domiciliari a Mugnano di Napoli, rintracciato a Brindisi

Si tratta di un 29enne di origine iraniana. Nella serata di ieri l’uomo è stato rintracciato in città

BRINDISI -  I carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia di Brindisi hanno arrestato, in flagranza di reato, per evasione, Kohan Dindarlo Mohammad, 29enne di origine iraniana residente a Mugnano di Napoli (Na).

Nella serata di ieri l’uomo è stato rintracciato a Brindisi ed è risultato evaso dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto nel Comune di residenza per reati in materia di sostanze stupefacenti, nonché colpito da un’ordinanza di revoca degli arresti domiciliari e applicazione della custodia in carcere emessa dal Tribunale di Napoli, a seguito di reiterate trasgressioni alle prescrizioni imposte. Il 29enne, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa Circondariale di Brindisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terrore in strada: moglie getta acido addosso al marito, lui è grave

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Temporale sulla città: strade allagate e case senza energia elettrica

  • Covid: nuovo picco di casi in Puglia. Nel Brindisino altri due contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento