Cronaca

Evasione dai domiciliari e associazione mafiosa: due persone in carcere

Un 20enne di Latiano già lo scorso 21 settembre venne arrestato per evasione dai domiciliari. Un 40enne di Mesagne deve espiare la parte residua di una pena

Si aprono le porte della casa circondariale di Brindisi per un 20enne di Latiano, Cosimino Vacca, che già lo scorso 21 settembre venne arrestato per evasione dai domiciliari. Il giovane è stato raggiunto da un’ordinanza di sostituzione della misura coercitiva degli arresti domiciliari con quella di custodia cautelare in carcere, emessa dal tribunale di Brindisi. Il provvedimento gli è stato notificato dai carabinieri della stazione di Latiano.

E’ stato accompagnato in carcere anche un 40enne di Mesagne, Maurizio Vicientino, che deve espiare la parte residua di una pena complessiva a due anni, cinque mesi e 29 giorni di reclusione, per associazione di tipo mafioso. I carabinieri della locale stazione hanno eseguito a carico dell’uomo un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte di appello di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione dai domiciliari e associazione mafiosa: due persone in carcere

BrindisiReport è in caricamento