rotate-mobile
Cronaca

Dopo la tentata rapina, l'evasione dai domiciliari: nuovi guai per un brindisino

In carcere il 26enne G.S., sopreso in piazza Cairoli il giorno di Pasquetta. Aveva ottenuto i domiciliari dopo l'assalto al Dok

BRINDISI - Il giorno di Pasquetta era a spasso per piazza Cairoli, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari. Nuovo arresto per il brindisino di 26 anni (G.S.) che la sera del 17 marzo fu arrestato in flagranza di reato per la tentata rapina ai danni del supermercato Dok situato in via Bezzecca, al rione Santa Chiara. L’uomo è stato condotto in carcere in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della custodia cautelare emessa dal tribunale di Brindisi. Il provvedimento è stato eseguito dai poliziotti della Sezione Volanti.

Gli stessi, intorno alle ore 20 del 17 marzo, bloccarono il 26enne nei pressi del supermercato Dok, a seguito di un maldestro tentativo di rapina, disarmato e a volto scoperto, sventato da un paio di clienti. Condotto in carcere, nei giorni successivi l’uomo ottenne i domiciliari. Il giorno di Pasquetta, sorpreso dalle Volanti nel centro cittadino, è stato nuovamente arrestato in regime di domiciliari. Successivamente la richiesta di aggravamento della misura cautelare avanzata dalla Procura è stata accolta dal gip. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la tentata rapina, l'evasione dai domiciliari: nuovi guai per un brindisino

BrindisiReport è in caricamento