Evasione, in manette 35enne

Un 35enne in manette per evasione a Oria e un 38enne denunciato per guida in stato di ebbrezza a San Pietro Vernotico.

Controlli dei carabinieri

Non si fa trovare in casa durante il controllo dei carabinieri e per lui scatta un nuovo arresto. Questa volta per evasione. In carcere nella giornata di oggi a Oria è finito il 35enne Gianluca Sancesario, ristretto ai domiciliari a casa dei genitori dal 14 gennaio scorso, dopo che fu arrestato per una tentata rapina alle Poste.

Con una finta bomba aveva minacciato i dipendenti della filiale del suo paese, e poi si difese affermando che non aveva soldi per mangiare. La notte scorsa i carabinieri della stazione Casale si sono recati a casa dei suoi genitori per un normale controllo ma Sancesario non c'era. È stato cercato tutta la notte. Una volta rintracciato è finito in manette e trasferito nel carcere di Brindisi.

A San Pietro Vernotico, invece, i carabinieri hanno denunciato un 38enne del posto, D.P. per guida in stato di ebbrezza. È stato sorpreso in giro per le vie del paese a bordo della sua auto, con un tasso alcolico superiore a quello consentito dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento