Cronaca Fasano

Evasioni fiscali da un milione e mezzo di euro scoperte dalla guardia di finanza

La cifra riguarda ricavi non dichiarati, poi ci sono 150 mila euro di iva evasa: sotto la lente un ristorante e un'associazione sportiva dilettantistica

FASANO - Ammontano a circa un milione e mezzo di euro i ricavi non dichiarati e a circa 150 mila euro l'iva evasa, con la segnalazione all'Agenzia delle Entrate di due soggetti economici. Questo è il bilancio di alcuni interventi condotti dalle fiamme gialle brindisine a contrasto del fenomeno dell'evasione fiscale.

Tra le imprese ispezionate, individuate all'esito di specifiche analisi di rischio e attraverso la consultazione delle banche dati in uso al corpo, figurano, tra le altre, un ristorante e un'associazione sportiva dilettantistica.

A seguito degli approfondimenti effettuati dai militari della compagnia di Fasano sulla documentazione acquisita, è emerso che il ristorante, pur emettendo regolare documento fiscale per le varie consumazioni, ha poi omesso di dichiarare al fisco i redditi percepiti.

L'ente sportivo, secondo quanto emerso dagli approfondimenti fiscali, avrebbe svolto attività commerciale pur dichiarandosi associazione dilettantistica, beneficiando in tal modo di agevolazioni fiscali.

Le irregolarità sono state segnalate ai competenti uffici finanziari per i conseguenti recuperi a tassazione e l'irrogazione delle relative sanzioni.

Si legge nel comunicato con cui la guardia di finanza ha diffuso la notizia: "Contrastare l'evasione fiscale vuol dire contribuire alle prospettive di ripresa e di rilancio dell'economia del Paese e favorire una più equa ripartizione del prelievo impositivo tra i cittadini ('pagare tutti per pagare di meno').

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasioni fiscali da un milione e mezzo di euro scoperte dalla guardia di finanza
BrindisiReport è in caricamento