menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex base Usaf, parco a tema con fondi privati: 25 milioni di euro

La riqualificazione inserita tra le opere pubbliche 2017-2019 del Comune di Brindisi, finanziamento con fondi privati. Appello a imprese anche per riqualificare il Collegio Tommaseo, il Castello Alfonsino, per realizzare un forno crematorio, il cimitero per cani e il nuovo carcere. Riproposto l'ampliamento del palazzetto

BRINDISI – Punta sui privati il Comune di Brindisi per riqualificare patrimoni immobiliari abbandonati, a partire dal complesso dell’ex Base Usaf il cui futuro potrebbe essere legato a un parco a tema. A patto che l’Amministrazione riesca a trovare 25milioni di euro, somma stimata per il finanziamento, entro il 2019.

Alcuni edifici dell'ex base Usaf

Non si sa altro, per ora, del progetto. Non si conosce quale sia il “tema” pensato per dare una seconda vita alla zona e quale parte del complesso dovrebbe resuscitare. Si sa solo che rientra nel programma delle Opere pubbliche varato dalla Giunta Carluccio pensando al prossimo triennio: l’elenco copre l’arco temporale che arriva sino al 2019 e abbraccia una serie di interventi classificati sotto le voci “completamento”, “demolizione”, “manutenzione”, “nuova costruzione” e ancora “recupero”, “restauro” e “ristrutturazione”. Il totale supera quota 210 milioni di euro.

Nella lunga lista sono stati inseriti diversi progetti per i quali il Comune intende fare affidamento sull’apporto di fondi dei privati, di fronte alla carenza di quelli propri. “Solo idee, ancora propaganda, ma niente di fattibile”, sostengono dalle opposizioni alla vigilia della convocazione del Consiglio comunale per l’approvazione del primo bilancio di previsione proposto dalla Giunta Carluccio, al momento ancora alle prese con turbolenze politiche.  

Tra le opere pubbliche proposte, torna il progetto per l’ampliamento del palazzetto dello Sport Elio Pentassuglia in contrada Masseriola: quattro milioni di euro, fonti privati appunto, da cercare nel 2018. Stessa strada l’Amministrazione vorrebbe seguire per riqualificare una parte dell’ex Collegio Tommaseo, intervento in fase di studio con una previsione di 14milioni di euro, così come il castello Alfonsino, per il quale sono necessari almeno dieci milioni.

I privati dovrebbero permettere, inoltre, la costruzione di un forno crematorio a fronte di un costo pari a un milione e 700mila euro, così come un cimitero per animali con spesa prevista di 300mila. Identica modalità di copertura della spesa necessaria per la realizzazione di una cittadella dello sport nel rione Casale per due milioni e 282mila e per lo spostamento del carcere su aree ex demaniali (non indicate nel prospetto), per una spesa di almeno 15 milioni di euro. 

Gli impianti attuali di contrada Masseriola

Il Comune ripropone la riqualificazione dei capannoni ex Saca, gli stessi per i quali era stato chiesto il finanziamento statale, per 17milioni e 400mila euro, da coprire con mutuo per 600mila ed entrate vincolate per il resto. Nel capitolo dei rifiuti, è previsto un impianto di trattamento del percolato per due milioni di euro, da coprire con le entrate vincolate sotto forma di contributi. Guardando al lungomare, il Comune vuole realizzare un hot-spot in viale Regina Margherita con spesa prevista pari a 30mila euro e superare le barriere architettoniche per il sovrapasso di via del mare con 60mila euro.

Dovranno essere abolite le palazzine di via Cappuccini, i locali della vecchia delegazione del rione Perrino, tutti gli immobili abusivi. Per le scuole sono stati previsti interventi di manutenzione per la sede della Marco Pacuvio, per mezzo milione di euro; per il plesso della media di via Mantegna per 400mila; per la Crudomonte per 100mila; per la Salvemini per mezzo milione di euro .

Nell’elenco anche la costruzione di 100 loculi nel cimitero di Brindisi per 150mila euro, una pista ciclabile in via del mare per lo stesso importo, E ancora un parco nella vecchia caserma Ederle, importo stimato pari a 400mila euro da raccogliere tramite mutuo, e una nuova zona a verde tra le vie Madrid, Parigi e Londra per 250mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento