rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca San Pancrazio Salentino

Fa il pieno di benzina con una carta di credito rubata: denunciato

Nei guai un 63enne di Manduria (Taranto) che avrebbe rubato una somma di denaro complessiva pari a 654 euro

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Per due volte ha fatto il pieno di carburante con una carta di credito rubata. Ma l’analisi della movimentazione bancaria della proprietaria della carta e le immagini riprese da telecamere pubbliche e private sono state fatali per un 63enne di Manduria (Taranto). 

Sulla base di quanto appurato dai carabinieri della stazione di San Pancrazio Salentino, sarebbe lui il presunto autore di un di un prelievo di 500 euro presso uno sportello postamat di Maruggio (Taranto) nonché di due pagamenti di carburante effettuati in una stazione di servizio di Manduria, per complessivi 154 euro, il tutto avvenuto lo scorso 18 marzo. Le indagini sono partite a seguito della denuncia sporta dalla proprietaria, una 43enne di San Pancrazio. 

A Francavilla Fontana, invece, i carabinieri del Norm della locale compagnia, nel corso di un servizio finalizzato al controllo della circolazione stradale, hanno denunciato a piede libero, per guida in stato di ebbrezza alcolica, un 44enne del luogo. L'uomo, controllato alla guida della sua autovettura e sottoposto all'alcoltest, è risultato positivo, con un tasso alcolemico pari a 2,04 g/l. A seguito del responso, la patente di guida è stata ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro.

L’articolo 186 del codice della strada: "guida sotto l'influenza dell'alcool" punisce le condotte di chi guida in stato di ebbrezza alcolica. Le sanzioni, previste al secondo comma, puniscono tutti i conducenti sorpresi alla guida con tassi alcolemici che superano il limite massimo consentito di 0,5 grammi di alcool per litro di sangue, sfociando in responsabilità penali già da valori superiori a 0,8.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il pieno di benzina con una carta di credito rubata: denunciato

BrindisiReport è in caricamento