menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno della chiesa dell'Assunta

L'interno della chiesa dell'Assunta

Fallisce furto in chiesa

FASANO – E' andata male ai ladruncoli che la notte scorsa si sono intrufolati nella chiesetta della Madonna dell'Assunta a Fasano.

FASANO - E' andata male ai ladruncoli che la notte scorsa si sono intrufolati nella chiesetta della Madonna dell'Assunta, nel tentativo di asportare il denaro dalla cassaforte: il forziere non si è aperto e i malfattori hanno dovuto ripiegare sulle collanine appese alle mani della statua. Del furto se ne è accorto questa mattina il capo della confraternita che gestisce la chiesetta, che ha allertato subito i carabinieri.

La cappella della Madonna dell'Assunta è attaccata alla chiesa matrice e ieri si erano svolti i festeggiamenti in onore di Santa Rita che hanno portato in piazza a Fasano oltre cinquemila persone. Il ricavato delle offerte, ottenuto dalla vendita delle rose benedette, era stato depositato nella cappella della Madonna Dell'Assunta, al sicuro in una cassaforte. Era questo, con tutta probabilità l'obiettivo dei malfattori, la cassaforte però non si è aperta.

Da quanto hanno accertato i carabinieri della compagnia di Fasano, al comando del capitano Gianluca Sirsi, i ladri si sono introdotti arrampicandosi sull'impalcatura che circonda la chiesa matrice e poi si sono infilati in una finestrella affacciata su un muro nascosto, che giunge nella cappella della Madonna dell'Assunta.

Un piano studiato a tavolino: la chiesetta è dotata di sistema di allarme che però ieri, per una dimenticanza non è stato azionato. Forse i ladri sapevano anche questo. Quando però hanno raggiunto l'interno del luogo sacro sono rimasti a bocca asciutta. La cassaforte non era accessibile. Sono così fuggiti, passando da dove erano entrati, con alcune collanine in oro, sei, asportate dalla statua della Madonna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento