Falsa cieca smascherata dai video

FRANCAVILLA FONTANA – Si è finta cieca per 14 anni truffando la previdenza sociale per un totale di 152mila euro: i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana, al comando del capitano Giuseppe Prudente, l'hanno scoperta e denunciata. Le prove stanno in una serie di riprese effettuate con le videocamere di un supermercato, con i telefoni cellulari dei militari che pedinava la donna, e con videocamere a mano. Oggi è stata raggiunta da un avviso di garanzia. Si tratta di una pensionata di 72 anni T.C. di Francavilla Fontana.

Invalida_0001

FRANCAVILLA FONTANA – Si è finta cieca per 14 anni truffando la previdenza sociale per un totale di 152mila euro: i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana, al comando del capitano Giuseppe Prudente, l'hanno scoperta e denunciata. Le prove stanno in una serie di riprese effettuate con le videocamere di un supermercato, con i telefoni cellulari dei militari che pedinava la donna, e con videocamere a mano. Oggi è stata raggiunta da un avviso di garanzia. Si tratta di una pensionata di 72 anni T.C. di Francavilla Fontana.

È accusata di truffa continuata e aggravata, beneficiava della pensione di inabilità e indennità di accompagnamento per cecità assoluta ma in realtà, da quanto hanno accertato gli investigatori ci vedeva benissimo.  Per sei mesi la pensionata francavillese, che, oltre tutto, vive anche da sola, è stata pedinata e sottoposta ad accurati controlli a tutte le ore del giorno e della notte.

Gli uomini di Prudente hanno saputo della sua esistenza in seguito a un controllo di routine presso gli uffici dell'Inps. La donna era registrata come cieca al cento per cento e i carabinieri hanno voluto fare chiarezza sul suo stato di infermità. Non ci è voluto molto per scoprire la truffa. La donna è stata vista e, ovviamente registrata da telecamere, mentre faceva la spesa, contava i soldi e dava il resto. Raccoglieva le cartacce da terra.

Nei sei mesi in cui è stata pedinata non avrebbe mai assunto comportamenti da non vedente. In un'occasione, accorgendosi di essere seguita, ignara del fatto che chi era alle sue spalle erano i carabinieri, avrebbe urlato “Ora chiamo il maresciallo”. Pensava di essere pedinata da ladri o scippatori. Per 14 anni ha ricevuto un'indennità mensile dall'Inps pari a circa 900 euro, ora è finita sotto inchiesta e sono anche state avviate le pratiche per il recupero del denaro percepito indebitamente. Non è stato precisato se quella pensione sia l'unica fonte di sostentamento dell'anziana donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

Torna su
BrindisiReport è in caricamento