menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso contratto di locazione per il permesso di soggiorno: due denunciati

La polizia locale denuncia due cittadini del Ghana i cui nominativi comparivano al posto dei locatari originali di un appartamento

BRINDISI – Avevano presentato un contratto di locazione contraffatto, per ottenere il permesso di soggiorno. L’inganno è stato scoperto dagli agenti della polizia locale di Brindisi diretti dal comandante Antonio Orefice, che al culmine di un’indagine hanno denunciato due cittadini di nazionalità ghanese (D.M. e O.K. le iniziali dei loro nomi) per il reato di di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

I due infatti, rispettivamente nel settembre 2017 e febbraio 2018, avevano presentato presso il settore servizi demografici del Comune di Brindisi – ufficio immigrazione - una richiesta di iscrizione anagrafica, finalizzata all’ottenimento del rilascio del permesso di soggiorno in Italia. 
Nell’occasione, però, i due avevano allegato alla pratica un contratto di locazione di un immobile, ubicato nel territorio brindisino, che risultava essere alterato in più parti; nello stesso, infatti, al posto dei locatori originali (un cittadino ghanese e uno del Burkina Faso) comparivano i nominativi dei suddetti connazionali. 

L’attività investigativa del Comando continua per riuscire a scoprire gli autori materiali della contraffazione o altri eventuali complici. Potrebbe in fatti, trattarsi, di un episodio non isolato, legato alla necessità di ottenere a tutti i costi il rilascio di un permesso di soggiorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento