menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Falso nel bilancio dell’Asi”: indagato l'ex presidente Marcello Rollo

Informazione di garanzia notifica in relazione ad accertamenti per l’anno 2011: atto dovuto con riferimento a progetti risalenti al 1978 per i quali viene contestato il mancato pagamento di tasse

BRINDISI – “Falso nel bilancio dell’Asi”: l’ipotesi di reato è, al momento, contestata nei confronti di Marcello Rollo, 62 anni, in qualità di ex presidente dell’ex consorzio Sisri, come atto dovuto. L’informazione di garanzia è stata notificata nei giorni scorsi a Rollo, con riferimento a una serie di accertamenti disposti per l’anno 2011, dai funzionari dell’Agenzia delle Entrate, allo scopo di permettere all’indagato di essere a conoscenza delle indagini e di presentare memorie difensive per chiarire le contestazioni mosse.

Marcello Rollo

Sotto la lente di ingrandimento è finito il primo bilancio approvato da Rollo in qualità di presidente Asi, per dubbi sulla consistenza di alcune voci e in particolare su quelle relative a progetti per  la riqualificazione di strade della zona industriale di Brindisi, a fronte dei quali non ci sarebbe stato il corrispondente pagamento di tasse. Alcuni dei progetti sono stati approvati nel 1978. E sarebbero stati riportati nel bilancio 2011.

Rollo è arrivato alla guida dell’Asi nel 2011, dopo il periodo di commissariamento affidato ad Armando Serra. Il capitolo legato alla presidenza Asi di Marcello Rollo è stato chiuso il 21 ottobre 2016, con l’insediamento di Domenico Bianco, imprenditore di Francavilla Fontana, nome di punta di Area popolare, ben visto anche da Angelino Alfano. La candidatura di Bianco, come si ricorderà, venne proposta dall’ormai ex sindaco della Città degli Imperiali, Maurizio Bruno, alla scadenza dei 45 giorni di prorogatio di Rollo.

L’ex presidente Rollo, ovviamente, avrà modo e tempo per fornire i chiarimenti necessari con il suo avvocato di fiducia, al quale è stata già consegnata documentazione utile per replicare, a cominciare da recenti orientamenti giurisprudenziali sulla natura giuridica dell'ex consorzio Sisri. Dopo l’uscita di scena dall’Asi, è rimasto attivo in politica, nominando di recente il coordinatore cittadino della lista Brindisi prima di tutto, movimento civico che sarà presente alle prossime elezioni amministrative in città, dopo il debutto in occasione della passata tornata, quando al ballottaggio vinse Angela Carluccio, primo sindaco donna della storia di Brindisi.

Rollo ha iniziato la carriera politica nel 1990 come consigliere comunale eletto nella lista della Dc, dieci anni dopo aver tenuto a battesimo il club “Gli Amici”. Dal 90 al 92 è stato presidente della commissione consiliare permanente Turismo, sport, spettacolo, cultura e pubblica istruzione. Dal ’90 al ’ 94 è stato consigliere di amministrazione dell’Asi e dal ’93 sino all’anno successivo è stato assessore al Comune di Brindisi, con deleghe al Personale, ai Servizi sociali e poi Ambiente, Ecologia e Decentramento.

In quello stesso anno ha aderito a Forza Italia, partito per il quale è stato consigliere comunale sino al 1997, ricoprendo anche il ruolo di commissario vicario provinciale. Dal ’96 sino al ’99 è stato assessore provinciale ai Lavori pubblici e alle Politiche comunitarie, sempre per gli Azzurri, raggiungendo a seguire la Regione Puglia nel 2000. Tre anni dopo è entrato nella Giunta pugliese come assessore al Turismo.

Il divorzio da Fi lo ha portato ad avvicinarsi al movimento fondato da Massimo Ferrarese, Noi Centro, al quale è rimasto politicamente legato, come hanno dimostrato le ultime elezioni comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento