menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falzarano: salta ancora il passaggio di personale, tensione con un sindacalista

Non è stata raggiunta l'intesa per il passaggio dei dipendenti della ditta Ecologica Pugliese alla ditta che nei prossimi giorni dovrebbe prendere in gestione il servizio di raccolta dei rifiuti

BRINDISI – Anche stavolta è saltato il passaggio di personale. Si è concluso con l’ennesima fumata nera l’incontro svoltosi nel pomeriggio odierno fra i lavoratori della ditta Ecologica Pugliese, rappresentati dalle organizzazioni sindacali, e l’amministratore delegato dell'azienda che nei prossimi giorni dovrebbe assumere le redini servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, Ecologia Falzarano. Dopo pochi minuti dall’inizio del tavolo, c’è stata una diatriba fra il responsabile della società di Benevento e il sindacalista Antonio Nocita, segretario provinciale del Sul (SIndacato unitario lavoratori). Gli animi si sono surriscaldati al punto tale da rendere necessario l’intervento dei poliziotti della Digos.

“Nel corso del primo incontro – afferma Nocita – chiedemmo delle garanzie riguardo al mantenimento dei livelli retributivi e al discorso logistico, senza ottenere delle risposte. In occasione del secondo incontro, i rappresentanti della Falzarano ci fecero sapere che sarebbe stato garantito il mantenimento dell’eventuale assunzione da parte a figlio, ma rispetto ad altre questioni, fra cui il riconoscimento delle indennità, si alzarono e se ne andarono”.

“Oggi pomeriggio – prosegue Nocita – dopo aver sostenuto che avrebbe garantito le nostre richieste, l’amministratore della ditta si è alzato dicendo che doveva andare dall’amministrazione comunale per firmare il contratto. Io gli ho chiesto la possibilità di fare un intervento per alcuni chiarimenti, in quanto se doveva incontrare qualcuno dell’amministrazione comunale, avrebbe dovuto sapere quali sono i quesiti posti dal sindacato. E invece se n’è andato via, seguito da esponenti di altre organizzazioni sindacali, senza darmi la possibilità di entrare nel merito”.

Dopo la rottura, Nocita ha esposto i fatti alla sindaca di Brindisi Angela Carluccio. “Il primo cittadino – afferma ancora Nocita – ci ha assicurato che la Falzarano verrà convocata. A mio avviso la ditta non è nelle condizioni di dare quelle garanzie che doveva. Per questo se ne sono andati senza dare delle risposte”. A questo punto, mancando il tassello del passaggio di cantiere, è difficile che Falzarano possa subentrare a Ecologica Pugliese nei primi giorni della prossima settimana.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento