rotate-mobile
Cronaca Fasano

Per tre anni ha perseguitato l'ex marito e l'ex suocera, arrestata dai carabinieri

Nel 2011 il marito l'ha lasciata per andare a vivere con un'altra donna. Da quel momento in poi si è scatenato l'inferno: lei lo ha perseguitato e ingiurato fino a derubarlo di denaro e anche angurie (lui è un fruttivendolo) per tre lunghi anni

FASANO - Nel 2011 il marito l'ha lasciata per andare a vivere con un'altra donna. Da quel momento in poi si è scatenato l'inferno: lei lo ha perseguitato e ingiurato fino a derubarlo di denaro e angurie (lui è un fruttivendolo) per tre lunghi anni. Ha vessato anche la ex suocera, la vita dei due era diventata impossibile. Questa mattina l'incubo è finito. Nei confronti della donna, una 57enne del posto, è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare per atti persecutori e furto aggravato.

Il provvedimento è stato emesso dal gip Giuseppe Licci, in seguito a una serie di attività investigative condotte a carico della donna dai carabinieri della compagnia di Fasano, guidata dal capitano Gianluca Sirsi, dove le due vittime si sono rivolte nel corso degli anni.

Dal 2011 fino a pochi mesi fa l'ex marito e l'ex suocera della 57enne hanno subito una serie di atti persecutori tanto da essere costretti a modificare le abitudini di vita e a vivere veri e propri stati di ansia. Ci sono state ingiurie anche all'interno della rivendita di frutta e verdura, aggressioni verbali, in un'occasione l'ex suocera è stata colpita con spray irritante. Poi ci sono stati furti di denaro e angurie dal negozio. Ad ogni episodio è seguita una denuncia ma la situazione è solo degenerata. A marzo scorso è stata avviata l'attività investigativa per richiedere l'ordinanza di custodia cautelare. Il provvedimento è stato eseguito questa mattina, la 57enne è stata posta ai domiciliari. 

I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica hanno arrestato un 21enne di Ceglie, Andrea Masia, già noto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato trovato in possesso di 45 grammi di marijuana suddivisa in 11 dosi avvolte in cellophane. Dopo le formalità di rito è stato trasferito nel carcere di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per tre anni ha perseguitato l'ex marito e l'ex suocera, arrestata dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento