Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Trasportava rifiuti senza autorizzazione, denunciato il proprietario e sequestrato il mezzo

Il controllo è avvenuto ad un posto di blocco da parte dei carabinieri a Montalbano di Fasano

FASANO - Ancora un trasporto abusivo di rifiuti è stato localizzato e bloccato dai carabinieri (forestali e territoriali) nella provincia di Brindisi. In particolare, ad un posto di controllo nei pressi della frazione di Montalbano di Fasano, i militari della stazione forestale di Brindisi e di quella territoriale di Fasano, hanno effettuato accertamenti su un camion carico di rifiuti da demolizioni edili, tubi di plastica e cartoni. Dai controlli è emerso che per l'automezzo era stata sospesa l’ iscrizione all’ albo gestori ambientali, e quindi non poteva esercitare l’ attività di trasporto di rifiuti. A questo punto si è proceduto di iniziativa a sottoporre a sequestro penale preventivo l’ autocarro, affidato ad un custode giudiziario, con il suo carico di rifiuti.  Il conducente del mezzo, un 40enne fasanese, è stato denunciato alla procura della Repubblica di Brindisi, per il reato di gestione di rifiuti non autorizzata.

Sequestro camion rifiuti B-2

Nella maggior parte dei casi, purtroppo, il fenomeno si alimenta dal tentativo di eludere o quantomeno ridurre i costi della regolare gestione, fino allo smaltimento: pertanto il produttore di rifiuti (direttore di cantiere edile, proprietario di abitazione in fase di rinnovo del mobilio) si rivolge a soggetti non autorizzati (leggi non iscritti all’ albo gestori ambientali), per la raccolta ed il trasporto dei materiali di scarto. Il trasportatore, a sua volta, privo di alcun tipo di documentazione per la tracciabilità dei rifiuti (formulari di identificazione), in questi casi effettua lo 'smaltimento' abbandonando il carico nelle campagne, fino a creare vere e proprie discariche, a cui talvolta dà anche fuoco.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportava rifiuti senza autorizzazione, denunciato il proprietario e sequestrato il mezzo

BrindisiReport è in caricamento