rotate-mobile
Cronaca Fasano

Sferra un pugno nello stomaco alla moglie durante l'ennesima lite, arrestato

La furiosa lite, per gelosia, perché aveva paura di essere lasciato, poi un pugno nello stomaco alla moglie, l'ennesimo episodio di violenza nei confronti della donna. Ma ieri sera i carabinieri hanno messo fine a questo incubo. A finire in carcere per maltrattamenti in famiglia un 41enne di Fasano

La furiosa lite, per gelosia, perché aveva paura di essere lasciato, poi un pugno nello stomaco alla moglie, l’ennesimo episodio di violenza nei confronti della donna. Ma ieri sera i carabinieri hanno messo fine a questo incubo. A finire in carcere per maltrattamenti in famiglia un 41enne di Fasano, già noto alle forze dell’ordine per reati di vario genere. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi.

L’episodio si è verificato nella tarda serata di ieri, venerdì 7 novembre. Ma non si trattava della prima aggressione, i carabinieri della compagnia di Fasano diretta dal tenente Pierpaolo Pinnelli, già da novembre del 2012 ricevevano segnalazioni sul comportamento violento del 41enne. Non era mai stata sporta formale denuncia ma da quanto è stato accertato nel tempo l’uomo in più occasioni si è reso responsabile di violenze fisiche e psicologiche nei confronti della moglie. Tutto per la paura di essere lasciato. Ieri sera la situazione, ancora una volta è degenerata ma i carabinieri sono intervenuti in tempo. Lo hanno colto in flagranza di reato e trasferito in caserma. La donna è finita al Pronto soccorso, fortunatamente i traumi riportati guariranno in pochi giorni.

A Taranto, invece, sempre i carabinieri della stazione di Fasano hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura generale della Repubblica presso la corte di appello di Lecce nei confronti di Vincenzo Pelonzi, 48enne del posto perché deve scontare il residuo di una pena cumulativa definitiva di 2 anni, 7 mesi e 20 giorni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Dopo le formalità di rito è stato trasferito nel carcere di Taranto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sferra un pugno nello stomaco alla moglie durante l'ennesima lite, arrestato

BrindisiReport è in caricamento