Fasano, banditi armati assaltano tabaccheria: la titolare li mette in fuga

L'episodio si è verificato ieri sera, sabato 8 febbraio, nella frazione di Pozzo Faceto. Erano armati di una pistola, forse falsa

POZZO FACETO – Avevano preso di mira una tabaccheria a Pozzo Faceto, frazione di Fasano, in viale del Miracolo, accanto all'ufficio postale, ma la titolare dell'esercizio commerciale ha messo in fuga i rapinatori. È accaduto intorno alle 19.30 di ieri sera, sabato 8 febbraio. Due ragazzi a volto scoperto hanno minacciato con una pistola, probabilmente falsa, la titolare della tabaccheria che, però, ha reagito gridando e attirando, così, l'attenzione di alcuni passanti. In quella situazione i giovani rapinatori si sono dati alla fuga a piedi facendo perdere le proprie tracce. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Fasano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento