rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Fasano

Spari a scopo estorsivo contro vivaista, arrestati due braccianti agricoli

Prima i colpi di arma da fuoco contro il portone di casa, poi le minacce telefoniche e la richiesta continua di denaro, fortunatamente però, dopo la denuncia della vittima, un vivaista di Fasano, tutto è avvenuto sotto monitoraggio dei carabinieri. È così che due braccianti agricoli di Carovigno sono stati arrestati per tentata estorsione aggravata

FASANO – Prima i colpi di arma da fuoco contro il portone di casa, poi le minacce telefoniche e la richiesta continua di denaro, fortunatamente però, dopo la denuncia della vittima, un vivaista di Fasano, tutto è avvenuto sotto monitoraggio dei carabinieri. È così che due braccianti agricoli di Carovigno sono stati arrestati per tentata estorsione aggravata. Si tratta di Franco Sisto, 35 anni e Angelo Mauro Iaia 26 anni. I due sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Maurizio Saso su richiesta del pubblico ministero Valeria Farina Valaori.

Le indagini che hanno portato all’arresto sono state condotte dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Fasano, diretta dal tenente Pierpaolo Pinnelli, dove la vittima si è rivolta subito. Era il 13 febbraio di quest’anno quando ignoti esplosero alcuni colpi di fucile (si tratta di un’arma clandestina) contro il cancello dell’abitazione del vivaista, seguirono poi minacce telefoniche e richieste di denaro, 6mila euro. L’incubo per il commerciante è durato fino a maggio, le telefonate sono state tutte intercettate dai carabinieri e analizzate dalla sezione fonica e audiovideo del Ris di Roma.  Dopo le formalità di rito Iaia e Sisto sono stati trasferiti nel carcere di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari a scopo estorsivo contro vivaista, arrestati due braccianti agricoli

BrindisiReport è in caricamento