rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Felpe con il tricolore made in Cina: ennesimo sequestro nel porto di Brindisi

I finanziari e l'agenzia Dogane intercettano Tir proveniente dalla Grecia con a bordo 27mila capi d'abbigliamento contraffatti

BRINDISI – Nell’etichetta campeggia un tricolore, ma hanno ben poco di italiano le decine di migliaia di felpe arrivate giorni fa nel porto di Brindisi a bordo di un Tir proveniente dalla Grecia. Si tratta di 27mila capi d’abbigliamento made in China intercettati dai militari del Gruppo della guardia di finanza di Brindisi, in sinergia con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, nel corso di uno dei consueti controlli sui mezzi sbarcati a Costa Morena. 

La merce, da quanto appurato dagli investigatori, era destinata al mercato italiano, come prodotto nazionale. Basti pensare che i prodotti presentavano etichette con nomi di aziende, all’assonanza italiane e riportanti i colori della bandiera nazionale. Entrambi gli elementi caratterizzanti la falsa provenienza erano rappresentati in modo tale da indurre il consumatore a ritenere, erroneamente, che il prodotto fosse genuinamente italiano. 

Le successive verifiche, però, hanno dimostrato, infatti, che la merce era di fabbricazione cinese e che, attraverso la Grecia, era stata introdotta nel territorio comunitario per essere poi destinata alla commercializzazione come prodotto nazionale. 

Al termine delle operazioni di riscontro, i militari ed i funzionari doganali hanno quindi sottoposto a sequestro i capi di abbigliamento per violazione dell’art. 4 comma 49 della L. 350/2003 (Tutela del Made in Italy) e 517 del c.p. (Vendita di prodotti industriali con segni mendaci).

Il conducente del mezzo, un cittadino di nazionalità greca, è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica.  L’attività di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo operativo attuato sul territorio e finalizzato alla repressione del transito irregolare di persone e merci lungo le linee di confine terrestre e marittimo nonché alla tutela del “Made in Italy”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Felpe con il tricolore made in Cina: ennesimo sequestro nel porto di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento