rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Oria

Fermato per una rapina ad Oria dopo quattro settimane di latitanza

ORIA – E’ ritenuto uno dei tre banditi che l’11 ottobre scorso hanno rapinato un negozio di Oria. Questa mattina i carabinieri lo hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria su ordine emesso dal sostituto procuratore Raffaele Casto. Si chiama Luca Calò, ha 34 anni, è nativo di Oria, I carabinieri della stazione del luogo lo conoscono bene. Di lui dicono: “E’ persona da non perdere mai di vista”.

ORIA - E' ritenuto uno dei tre banditi che l'11 ottobre scorso hanno rapinato un negozio di Oria. Questa mattina i carabinieri lo hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria su ordine emesso dal sostituto procuratore Raffaele Casto. Si chiama Luca Calò, ha 34 anni, è nativo di Oria, I carabinieri della stazione del luogo lo conoscono bene. Di lui dicono: "E' persona da non perdere mai di vista".

Lo hanno bloccato questa mattina alle 5 mentre usciva dalla sua abitazione, in via Francavilla, alla periferia di Oria. Gli investigatori lo cercavano da almeno un paio di settimane. E' stato il primo del terzetto ad essere immediatamente identificato. Precauzionalmente Calò aveva fatto perdere le tracce. Gli uomini del maresciallo Borrello più volte erano stati a casa dei genitori, con i quali il fermato abita, ma non lo avevano trovato. Eppure erano quasi certi che lui stesse lì. Hanno avuto pazienza. Si sono appostati e questa mattina lo hanno bloccato.

Nel corso della sua irreperibilità Calò quasi ogni notte la trascorreva nella casa dei genitori. Molto accorto, non lasciava nulla al caso. Rincasava tardi e comunque mai alla stessa ora. Usava tecniche da agente dei servizi segreti per verificare se veniva seguito. Stamattina quando è arrivato, ha fatto pochi passi e si è girato di scatto per sorprendere eventuali pedinatori. Ma non ha fatto in tempo ad evitare le manette. I carabinieri non se lo sono lasciati sfuggire. Gli sono piombati addosso e gli hanno notificato il provvedimento di fermo.

La rapina del quale è accusato è stata commessa l'11 ottobre nel negozio di articoli per la casa "Mille idee", situato in via Frascata. Erano in tre. Uno rimase al volante di una vettura "vecchio tipo di colore verde, di media cilindrata", fu definita dai testimoni. Gli altri due fecero irruzione nel negozio. Passamontagna sul viso, uno impugnava una pistola, l'altro un coltello. Nel negozio c'erano due commesse e una cliente. Presero tutto il denaro (all'incirca duemila euro) e se la dettero a gambe. I carabinieri, però, riuscirono a individuare Calò che ora è stato sottoposto a fermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato per una rapina ad Oria dopo quattro settimane di latitanza

BrindisiReport è in caricamento