Cronaca

Fermato Tir carico di anabolizzanti e sostanze psicotrope: un arresto

Un impressionante quantitativo di medicinali, sostanze stupefacenti e medicinali è stato individuato all'interno di un Tir condotto da un cittadino bulgaro che nella giornata di ieri (10 agosto) è arrivato nel porto di Brindisi, a bordo di un traghetto proveniente dalla Grecia. L'autoarticolato, stando ai documenti di viaggio, avrebbe dovuto trasportate integratori

BRINDISI – Un impressionante quantitativo di medicinali, sostanze stupefacenti e medicinali è stato individuato all’interno di un Tir condotto da un cittadino bulgaro che nella giornata di ieri (10 agosto) è arrivato nel porto di Brindisi, a bordo di un traghetto proveniente dalla Grecia. L’autoarticolato, stando ai documenti di viaggio, avrebbe dovuto trasportate integratori e prodotti medicinali di vario tipo destinati ad un’azienda portoghese che poi è risultata inesistente.

Ma i finanzieri del Gruppo al comando del tenente colonnello Tiziano La Grua, in sinergia con il personale dell’ufficio Dogane e i carabinieri del Nas di Taranto, nutrivano più di qualche dubbio sull'autenticità dei certificati esibiti dallo straniero e hanno deciso di procedere ad un controllo visivo a campione dell’intera partita di merce. L'ispezione era notevolmente complicata dalla quantità e dalla varietà di merci stoccate nell’autocarro. In quella babele di scatoloni, i militari, grazie al fondamentale supporto dei carabinieri, hanno individuato vari colli, all'interno dei quali erano contenute sostanze farmacologiche.

Quali? Circa 192.000 fiale di Testosterone (ormone anabolico); 27.000 fiale di Nandrolone (sostanza anabolizzante inserita nella tabella II, sezione A delle sostanze stupefacenti e psicotrope); 333.600 pastiglie di Glimepirida (medicinale antidiabetico), nascoste al centro del carico, in modo da rendere più complicato il rinvenimento. 

L’autotrasportatore è stato arrestato per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. Lo stesso inoltre è stato denunciato per contrabbando, violazione della disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping e per commercio di medicinali guasti. 

L'operazione rientra in una serie di attività che vedono quotidianamente impegnati i militari della Finanza con l'obiettivo di prevenire l'introduzione clandrestina di prodotti sul territorio italiano, lo spaccio di sostanze stupefacenti, il transito irregolare di persone e merci lungo le linee di confine terrestre e marittimo, nonché per contrastare il terrorismo internazionale. E nei mesi estivi, visto il massiccio numero di passeggeri in transito presso il terminal di Costa Morena -Punta delle Terrare, il lavoro dei finanzieri diviente ancora più complesso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato Tir carico di anabolizzanti e sostanze psicotrope: un arresto

BrindisiReport è in caricamento